Tag: RIVA

LA PORTA VERSO IL SACRO MONTE

Fine anni Novanta. Autunno. Una di quelle serate da tregenda.
Lampi, tuoni, vento, pioggia scrosciante e, all’improvviso, una lama di luce che, di sbieco, si fa largo tra i nuvoloni: il Maggiore mi appare, se possibile, ancora più bello.
Chissà perché, sono a Laveno e, godendomi appieno lo schiaffo in faccia delle raffiche gelate e umide, in piedi, guardo le acque agitate da sotto la tenda collocata all’esterno di uno dei tanti caffè che aprono i loro battenti sul lungolago.

Share