Tag: mondo

L’Europa diventerà la “Dar-al –Islam” (= la dimora dell’Islam)?

eu-islam-flag

Secondo la giurisprudenza mussulmana (Fiqh) il mondo è diviso in :”dar-al -islam” (= la dimora dell’Islam) ovvero il territorio dove i Mussulmani governano e,per conseguenza, dove deve essere applicata la legge coranica-la sharia- ed il “dar-al -harb” (=la dimora della guerra) cioè il territorio dove vivono gli infedeli. Secondo la dottrina della “Fiqh”, attraverso la “jihad” (= la guerra santa), tutto il mondo dovrà diventare “dar-al -islam”. Fino ad ora l’Islam non è riuscito a prevalere in Europa attraverso lo scontro armato. Basterà ricordare:

la battaglia di Poitiers (732 d.C);
l’assedio di Malta (1565);
lo scontro di Lepanto (1571);
l’assedio di Vienna (1683).

La pace si può raggiungere rispettando le parti in causa

pace-israele-palestina

La pace scaturisce dalla consapevolezza che due narrative contrastanti non possono «vincere» o «perdere». La pace si ottiene quando entrambe le leadership, da una parte e dall’altra, prendono la decisione reciproca di creare un futuro migliore per tutti. La prima volta che mi sono seduto al tavolo con la controparte palestinese, in veste di capo negoziatore israeliano, il dibattito è iniziato con il tentativo di convincere gli altri della fondatezza storica delle nostre richieste.

Dopo ore e ore di interminabili discussioni che spaziavano dall’epoca biblica fino ai nostri giorni, si è capito che invece di cercare un accordo su quale causa fosse più giusta, occorreva adottare decisioni pratiche sul futuro dei nostri popoli in questo minuscolo lembo di terra, compreso tra il fiume Giordano e il mar Mediterraneo, che per me corrisponde alla Terra di Israele e per loro alla Palestina.

L’INSTABILITA’ NEL MONDO DELLE RELAZIONI INDUSTRIALI

relazioni

Forse dalla crisi economica l’Italia sta lentamente uscendo ma non ci sembra che l’atmosfera in materia di relazioni industriali sia ottimale. E’, infatti, stato proclamato uno sciopero degli addetti ai trasporti urbani di Roma venerdì 4 dicembre che ha paralizzato l’Urbe proprio prima del c.d. Ponte dell’Immacolata.

Non è di buon auspicio per l’imminente Giubileo.
Sorge il dubbio che i sindacati vogliano riaffermare il loro potere forse perché stanno avvertendo la flessione degli iscritti. Il movimento sindacale in Italia ha avuto molti meriti ma, probabilmente, i difetti sono stati nel corso degli anni maggiori.