Tag: gianfranco fini

Una radicale a Perugia. Ad ascoltare.

fini

Ho preso parte alla convention di FLI a Bastia Umbra, in provincia di Perugia. Per esplorare, per ascoltare.
Non bisogna essere dei politologi per capire che il movimento all’interno del centrodestra è il segnale di una crisi sistemica destinata a sparigliare le carte per tutti. Io, da radicale e liberale, ho voluto “mettermi in ascolto”, seduta tra gli altri diecimila partecipanti (tutti a proprie spese!) a questa tappa del percorso fondativo del nuovo partito targato Fini.

Se la colpa di Fini è aver parlato di legalità…

Fini_Mirabello

Una delle differenze più rilevanti fra prima e seconda repubblica è la diversa valutazione dei comportamenti etici della politica.

E’ opinione diffusa che nella prima repubblica la corruzione servisse soprattutto per arricchire i partiti di riferimento, lasciando peraltro nelle tasche dei politici avanzi non di poco conto. Oggi, essendo i partiti strutture più leggere, la corruzione è esclusivamente a favore del singolo. Questa differenza, di per sé non marginale, è senz’altro di minor rilievo rispetto ad un’altra. Nella prima repubblica ogni politico, anche il più corrotto, si sentiva in dovere di condannare il malaffare.