Tag: democratico

SE IN ITALIA MANCA LA POLITICA DELLA CONCRETEZZA

gpg02-Copy-450-Copy-Copy-Copy-Copy-e1427567100776

Dopo la tornata elettorale delle regionali sono in molti a credere che la parabola di Matteo Renzi stia andando molto velocemente incontro alla fine. E’ tempo di bilanci e il Partito Democratico non può che constatare di aver perso il 40% dei consensi rispetto alle europee lasciando sul terreno il 25% dei voti. Ad andare alle urne sono state 7 regioni e il primo dato da sottolineare è, come ormai troppo spesso accade, quello dell’astensionismo. Hanno votato in pochi: solo il 54% degli aventi diritto. Un elettore su due ha deciso di rimanere a casa.

USA: IL PARTITO DEMOCRATICO

2mff03c

Per quanto non pochi storici affermino che l’attuale partito democratico americano discenda dal partito democratico-repubblicano costituitosi, informalmente dapprima, attorno alla figura di Thomas Jefferson già nel 1792, il partito dell’asino (è appunto la nobile e bistrattata bestia che lo rappresenta) si forma e prende sostanza negli anni Trenta dell’Ottocento con riferimento in specie alla figura e all’azione politica di Andrew Jackson (non per niente, indicato già in occasione dell’elezione del 1828 come ‘democratico’ da Maldwyn Jones nella sua imperdibile ‘Storia degli Stati Uniti d’America’).