Tag: conservatori

USA 2016, i neo con alla riscossa

Congresso

Uno spettro si aggira per l’America: lo spettro del neoconservatorismo. La corsa elettorale per la conquista della nomination repubblicana sta difatti evidenziando il riemergere di frange vicine a questo movimento: una galassia che sembra risvegliarsi, pronta a riprendere il controllo dell’Elefantino.

Entrato in crisi nel 2006, a seguito della contestata guerra irachena, la popolarità del neoconservatorismo crollò decisamente negli anni seguenti, schiacciata non soltanto dalle critiche del fronte democratico ma anche da polemiche sorte in seno allo stesso GOP.

Londra, trionfa Corbyn “il rosso”. È il funerale del Labour di Blair

DV2066381

Lo hanno raffigurato come un “rosso” pericoloso. “Ci porterà al disastro” hanno profetizzato i tanti sostenitori del balirismo che ancora fanno parte del partito laburista. Il loro tentativo di sbarrargli la strada non ha però sortito l’effetto sperato. Dopo Grecia e Spagna anche l’Inghilterra registra, ad opera di Jeremy Corbin l’opa, dei massimalisti sulla leadership dello schieramento di sinistra.

Che sia colpa della crisi economica, o di una proposta riformista sempre più annacquata e incapace di fare presa sul suo elettorato di riferimento, una cosa è certa: nessuno fino a pochi mesi fa avrebbe scommesso un euro sull’ascesa del sessantaseienne pacifista.