Le mille facce di Giuseppe Conte e il suo bizzarro appello ai liberali

Il destino del premier Giuseppe Conte e del suo Governo giallorosso, nonostante la fiducia ottenuta in entrambi i rami del Parlamento, è ancora incerto. Come sappiamo, si è trattato di una fiducia risicata al Senato, sofferta e resasi possibile soltanto grazie ai senatori a vita e al salto della quaglia di due forzisti, Andrea Causin e Maria Rosaria Rossi, oltre all’ormai celebre Lello Ciampolillo. Infatti, Conte e i giallorossi si sono presi un po’ di tempo, non si capisce se cinque giorni o addirittura due settimane, per tentare di allargare ed irrobustire una maggioranza ancora troppo precaria.

Share

Messo davvero male il Grand Old Party oggi!

Messo davvero male il Grand Old Party oggi!
Come è andata.
Quale il possibile futuro?

Quattro anni di Trump, verrebbe da dire.
E con ogni probabilità sarebbe un errore.
Non è che il partito repubblicano sia, come in effetti è (anche il Senato è passato al ‘nemico’ sia pure con il ‘trucchetto’ del voto di Kamala Harris in caso di parità), perdente su tutta la linea esclusivamente in conseguenza del fatto che il tycoon abbia governato.
Anzi.
A gennaio, a febbraio – quando Joe Biden arrancava perfino dietro a Buttigieg (??), oltre che a Sanders, nei Caucus e nelle Primarie democratiche – la maggior parte degli osservatori pensavano invece che avrebbe vinto.
Poi, ecco il Covid 19, la pandemia!

Share

Cara Alitalia, sarebbe ora di misurarsi col mercato senza più il bengodi degli aiuti pubblici

Per un osservatore razionale e smaliziato la nuova Alitalia dovrebbe trovare un mirabile spazio nei musei di scienza naturale (sezione dinosauri alati), piuttosto che negli scali italiani.

Il nuovo vettore ora chiamato Ita (acronimo di Aero Trasporti Italiani che poi per ironia della sorta è palindromo di Ati, storico e sfortunato vettore partecipato da una antichissima Alitalia) infatti ha tutta l’aria di essere una sorta di costosissimo esperimento da Jurassic Park piuttosto che una moderna azienda di trasporto aereo.

Share

Convegno a Livorno in occasione del centenario del XVII Congresso del PSI.

In collaborazione tra loro,  i due Circoli di Cultura Luigi Einaudi e G.Emanuele Modigliani di Livorno, hanno  organizzato per venerdì 15 gennaio 2021  un Convegno nel  Centenario del XVII Congresso Nazionale del PSI, che iniziò lo stesso giorno di un secolo fa nel medesimo Teatro, il Goldoni. Si tratta di un Convegno  di respiro nazionale imperniato sugli interventi di tre docenti universitari di storia, che peraltro ha un obbiettivo non meramente storico bensì di ecologia politico culturale. 

Share

Elezioni per il Sindaco di Milano

Torno al mio lavoro. Il mio impegno nella politica attiva si conclude qui. È iniziato nel febbraio del 2016 quando la coalizione di Centro Destra mi ha candidato alle elezioni per il Sindaco di Milano. È stata un’esperienza fantastica: l’elaborazione del programma di governo per il futuro della città. La raccolta di un ampio consenso per costruire insieme quel futuro. Le migliori energie della città si mobilitarono su una visione moderna di Milano, europea, riformista, liberale, popolare. Persi per pochi voti ma quell’esperienza generò una grande voglia di politica nuova. Ci mettemmo a studiare, a raccogliere le migliori idee per il Paese. Un bellissimo momento di confronto fu MegaWatt a settembre del 2016. Sul palco di quel capannone industriale di Milano si sprigionò una forza ideale e programmatica straordinaria. Per due giorni migliaia di persone ascoltarono i tanti contributi che venivano da esperienze e radici culturali differenti, ma si ritrovarono lì con una forza e una motivazione che non si vedeva da anni. Da lì iniziò un grande lavoro di elaborazione di un programma di Governo per il futuro del Paese, si posero le basi organizzative e programmatiche per costruire una nuova destra liberale e popolare.

Share

MASCHERINE E LIBERTÀ

Girando per la città, guardando le fotografie sui giornali e i servizi dei telegiornali una cosa mi ha colpito: perché, ovunque, in tanti non rispettano le indicazioni per limitare la crescita del contagio da covid-19?

All’inizio della pandemia lo choc ha condizionato il comportamento di tutti, e (quasi) tutti hanno sostanzialmente seguito le indicazioni delle autorità. Durante la seconda ondata, l’inefficienza di governanti di scarsa levatura ha causato una crescita enorme dei contagi (guardare il confronto con la situazione in Paesi con leadership più seria).

Share