Categoria: Appuntamenti

Premio “Controcorrente Luca Hasdà” 2019 a Stefano Parisi

Il Premio “Controcorrente Luca Hasdà” 2019 è stato assegnato oggi a Stefano Parisi.

Il premio, assegnato annualmente dalla redazione del giornale on line Cartalibera vuole ricordare  la figura anticonformista del giovane politico liberale Luca Hasdà, scomparso 24 anni fa. È dedicato a chi si è maggiormente “distinto per la capacità di operare in modo etico e socialmente utile, anche a costo di scontrarsi con interessi e poteri consolidati”.

A Parisi il premio è stato assegnato con la motivazione “di saper interpretare in modo attuale i valori liberali, mettendo in evidenza i benefici sociali di politiche in grado di rilanciare la crescita del Paese lontano da facili populismi. I richiami a mercato, merito e responsabilità individuale della sua azione sono un messaggio di freschezza in una palude di vecchie ideologie e nuovi opportunismi.”

Share

1° Premio Nazionale di Cultura Liberale

La letteratura sul liberalismo è sterminata. C’era proprio bisogno di un concorso letterario per aumentarla? Forse sì, perché oggi, almeno in Italia, è di moda vantarsi di essere liberali e di attuare politiche liberali, ma in realtà la conoscenza del pensiero liberale è poco diffusa e superficiale. Il Partito Liberale Italiano ha deciso di promuovere un premio di cultura liberale, di cui riportiamo il bando per chi fosse interessato a partecipare.

Clicca QUI per scaricare il regolamento

Clicca QUI per scaricare il modulo di iscrizione

Share

TAV: BASTA CON GLI INDUGI! IL FUTURO DELL’ITALIA PASSA DALLE INFRASTRUTTURE

Sabato 12 gennaio a Torino si terrà una nuova manifestazione del comitato “Si Tav”.
L’associazione I Liberali e il nostro giornale Cartalibera, con il direttore Edoardo Croci, aderiscono all’iniziativa, con la convinzione che crescita del Paese non possa prescindere da infrastrutture strategiche la cui realizzazione è in forte ritardo. Di seguito riportiamo il comunicato del comitato “Si Tav.”
L’anno 2018 è finito, ma non è giunta ancora nessuna notizia sui risultati dell’analisi costi benefici della TAV, promessi più volte dal Governo. Per questo motivo non vogliamo più stare ferme, ma vogliamo far sentire la voce di tutti coloro che hanno a cuore le infrastrutture del Paese.

Inoltre, l’aumento dei pedaggi autostradali dal 1° gennaio solo per le autostrade del nord-ovest, Torino-Bardonecchia, Aosta-Monte Bianco e Torino-Savona, lascia  presagire una mossa del governo per influenzare il lavoro della commissione incaricata, che avrebbe già dovuto consegnare le sue valutazioni sulla TAV.

Share

Egidio Sterpa al Famedio

La Commissione consultiva del Comune per le onoranze al Famedio ha deciso i nomi delle 14 personalità che il 2 novembre 2018 saranno iscritte nel Pantheon di Milano, all’interno del Cimitero Monumentale. Tra queste Egidio Sterpa, giornalista, storico esponente liberale (tra i fondatori di Cartalibera), mancato nel 2010.

L’elenco dei cittadini illustri comprende Alessandra Appiano (giornalista e scrittrice), Tina Lagostena Bassi (avvocato), Gianmaria Buccellati (artigiano e gioielliere), Raffaellino De Grada (partigiano e storico dell’arte), Federica Galli (poeta e artista), Lucia Mannucci (cantante), Graziella Mascia (dirigente politico – parlamentare), Gianmarco Moratti (imprenditore), Ermanno Olmi (regista), Guido Rossi (avvocato e giurista), Franca Sozzani (giornalista), Lica Steiner, nata Matilde Maria Covo (illustratrice, docente e partigiana), Bruno Volpi (Fondatore Comunità Villapizzone).

Share

Premio “Controcorrente Luca Hasdà” 2018 a Carlo Cottarelli

Il Premio “Controcorrente Luca Hasdà” 2018 è stato assegnato a Carlo Cottarelli.

La consegna è avvenuta lunedì 15 ottobre a Palazzo Marino (Milano), nel corso dell’incontro pubblico “Italia – Europa: un rapporto a rischio?” organizzato da l movimento de “I Liberali” con il giornale on line “Cartalibera”, diretti da Edoardo Croci. All’incontro hanno partecipato, tra gli altri, Carlo Scognamiglio, Andrea Orsini, nonché numerosi membri del comitato di redazione di Cartalibera.

Share

Il processo di integrazione europea e il ruolo delle regioni. Sabato 24 alle Stelline Albertini e Scognamiglio a sostegno della candidatura di Croci in Regione Lombardia

Si terrà sabato 24 alle ore 10.30 presso il Palazzo delle Stelline in Corso Magenta 61 a Milano l’incontro “Il processo di integrazione europea e il ruolo delle regioni” (clicca qui per registrarti) al quale insieme al nostro direttore Edoardo Croci interverranno Gabriele Albertini, senatore e già sindaco di Milano e Carlo Scognamiglio, già presidente del Senato.

Si è, invece, svolto lunedì 19 all’Acquario Civico di Milano l’incontro  “La difesa delle libertà dal populismo e dal totalitarismo”, primo evento pubblico della campagna elettorale di Edoardo Croci, candidato nella lista “Energie per la Lombardia – Parisi con Fontana” al Consiglio Regionale della Lombardia.
Accanto a Edoardo Croci erano presenti Livio Caputo, Dario Fertilio e Mauro Della Porta Raffo che, oltre a fornire un quadro sull’attuale situazione internazionale caratterizzata da instabilità e sempre crescente tendenza al populismo, hanno rivolto un deciso appello a votare Croci.

“Il rischio del totalitarismo è sempre presente e la democrazia ha bisogno di essere alimentata giorno per giorno, tutelando i diritti delle minoranze, la tolleranza e il pluralismo. Una considerazione che è bene avere chiara anche in vista delle prossime elezioni del 4 marzo”. Ha dichiarato Edoardo Croci.

Share

Intitolazione Campo Sportivo Militare Quilleri

Sabato 13 gennaio a Brescia verrà intitolato a Fausto “Sam” Quilleri il Campo sportivo militare. Quilleri è stato uno dei grandi protagonisti del Novecento bresciano, promotore di valori democratici e liberali ed esempio di responsabilità verso il prossimo. Il suo impegno nella vita pubblica e la sua passione politica ne fanno, ancora oggi, un modello di cittadinanza attiva e partecipe.

Share

Ridurre le tasse si può e si deve – intervento al convegno Ridurre le tasse per rilanciare la crescita, Roma 4/12/2017

Di fronte a una seria prospettiva di flat tax bisogna esaminare anche l’altra faccia della luna e avere chiaro perché paghiamo le tasse. Si dice che noi riceviamo servizi e benefici dallo stato e che pertanto dobbiamo pagare per quello che riceviamo. E’ un imperativo morale oltre che un obbligo sinallagmatico. Ma è vero che riceviamo tanto? È tutto utile ciò che riceviamo?
In una società pacifica, con cittadini rispettosi dei contratti tra loro stipulati, non ci sarebbe bisogno dello stato. Purtroppo si annidano nella collettività animi maligni, pronti alla violenza, irrispettosi degli impegni e si rende necessario creare dei servizi comuni per il mantenimento dell’ordine pubblico, per la difesa e per l’amministrazione della giustizia.

Share