Autore: Stefano Magni

Destra di governo o di galera

L’Olanda, a tre mesi dalle elezioni, è ancora senza governo. Il Partito Liberale (Vvd) e il Partito Cristiano-Democratico (Cda), da soli non riescono a formare una maggioranza stabile. E sono costretti a chiedere l’appoggio del Pvv, il Partito della Libertà di Geert Wilders, il terzo più votato dagli olandesi. Finora i partiti istituzionali di centro-destra hanno sempre evitato come il fuoco l’appoggio di una formazione giudicata “xenofoba”, “anti-islamica” e “anti-immigrazione” da tutta la stampa europea.

Share

Silvio, dì qualcosa di liberale

“Noi crediamo nella libertà, in tutte le sue forme molteplici e vitali. Noi crediamo nella libertà di pensiero e opinione, nella libertà di espressione, nella libertà di culto, di tutti i culti, nella libertà di associazione. Crediamo nella libertà di impresa, nella libertà di mercato, regolata da norme certe, chiare e uguali per tutti. Ma la libertà non è graziosamente ’concessa’ dallo Stato, perché è ad esso anteriore, viene prima dello Stato.

Share