Autore: Pietro Mambriani

Consiglio europeo: tra crescita e meccanismi salva spread

Il vertice europeo appena trascorso ha visto la figura di Mario Monti, coadiuvato dal premier spagnolo Rajoy, uscire “vincitrice” dal confronto con il cancelliere tedesco Merkel sulle misure da prendere per cercare di arginare la speculazione finanziaria. Monti ha ottenuto, infatti, il cd. meccanismo “salva spread”, ovvero la capacità del fondo salva Stati EFSF/ESM di comprare titoli di Stato italiani e spagnoli, in modo da abbassarne il differenziale dei tassi di interesse con i bund tedeschi.

Share

Crescita e unione bancaria nell’agenda del Consiglio europeo

Ci stiamo avvicinando all’ennesimo vertice decisivo per il futuro dell’Unione europea. Giovedì e venerdì di questa settimana si svolgerà a Bruxelles la riunione dei Capi di Stato o di governo dell’Unione europea che avrà come tema principale quello della crescita. Il Consiglio europeo definirà gli orientamenti per stimolare la crescita e l’occupazione a breve e medio termine nel contesto degli sforzi di risanamento che sono in atto in diversi paesi dell’Unione. Crescita dunque al centro dell’agenda del prossimo Consiglio europeo, i Capi di Stato si dovrebbero accordare per un piano complessivo di stimolo alla ripresa economica di circa 130 miliardi di euro.

Share