Autore: Piero Ostellino

La riforma della Carta straccia

14a30c_12fa6ca997c64a659a1ee69e67d7f103mv2-jpg_srz_587_387_85_22_0-50_1-20_0-00_jpg_srz

Dietro al referendum ci sono limiti e pericoli della riforma. E una rischiosa cultura della “semplificazione e della velocità”.

Una cultura della «semplificazione e della velocità», come ha sottolineato l’ex presidente della Consulta, Valerio Onida, che andrebbe applicata alla pubblica amministrazione e non al sistema costituzionale, e che rispecchia l’insofferenza mostrata dal presidente del Consiglio nei confronti di qualsiasi intralcio, opposizione e difficoltà che possa mettersi di traverso e impedirgli di perseguire i suoi obiettivi. Regole del gioco e norme costituzionali comprese.