Autore: Monica Ricci Sargentini

Zapata, l’anti-eroe che 100 anni fa cambiò il Messico

Mauro della Porta Raffo: non era ideologico, la sua istanza era tornare alla terra e ai contadini. Fu ucciso in un’imboscata il 10 aprile 1919

Oggi ricorre l’anniversario di Emiliano Zapata, il rivoluzionario messicano che fu ucciso in un’imboscata a Chinameca nel 1919 ma che continua a vivere nel cuore di molti in Messico e all’estero. «La sua è una figura straordinaria — spiega lo scrittore e saggista Mauro della Porta Raffo —, lui viene dal meridione contadino, dallo Stato del Morelos. La sua è una lotta per tornare al passato, all’Ejido quando i contadini coltivavano insieme le terre e si dividevano il ricavato».

Share