Autore: Maurizio Marangelli

La sfida della costituente liberale

Non so se sia solo il tentativo di cercare un posto a tavola nel nuovo schieramento politico di centro o di centro-destra che verrà, compiuto peraltro anche da chi è stato tra gli artefici della scomparsa del partito liberale. Comunque, almeno a sentire quanto detto dai promotori nell’incontro svoltosi a Milano sabato 9 giugno, non vuol essere l’ennesimo partitino pieno di colonnelli senza esercito. E sempre meglio del remake berlusconiano in atto, per quanto caldeggiato da sinceri liberali doc come Antonio Martino e Beppe Moles.