Autore: Gianfranco Fabi

Antonio Rosmini: l’elogio della buona educazione e dell’economia civile

Antonio_Rosmini

Antonio Rosmini è nato a Rovereto nel 1797 ed è morto a Stresa il primo luglio del 1855. Sacerdote, amico di Alessandro Manzoni, molto vicino a Pio IX, ha scritto libri, come “Le cinque piaghe della Chiesa”, che all’epoca sono stati messi nell’indice dei libri proibiti. Ma la saggezza e l’apertura al dialogo hanno con il tempo avuto il sopravvento e Rosmini non sono è stato riabilitato, ma è stato proclamato beato sotto il Pontificato di Benedetto XVI nel 2007. Ma già Paolo VI negli anni ’60 ebbe a dire “i suoi libri sono pieni di pensiero, un pensiero profondo, originale che spazia in tutti i campi: quello filosofico, morale, politico, sociale, soprannaturale, religioso, ascetico; libri degni di essere conosciuti e divulgati”.

Le lezioni (svizzere) di Luigi Einaudi

eacc2131-acf9-4ffc-a757-7a330d87e730

Dagli ultimi decenni dell’Ottocento ai primi anni della Repubblica italiana.

Luigi Einaudi (1874-1961) è stata una delle personalità che maggiormente hanno segnato la vita politica italiana anche se molto spesso i suoi richiami e le sue analisi sono cadute nel vuoto tanto da aver scelto di dare come titolo ai suoi ultimi articoli “Prediche inutili”.

Professore, giornalista, politico, governatore della Banca d’Italia e primo presidente eletto della Repubblica, Einaudi è stato un grande rappresentante di un liberalismo costruttivo, profondamente ancorato alla realtà sociale.