Autore: Gianbattista Rosa

TASSATE I RICCHI, E PAGHERANNO I POVERI

La demagogia costa sempre cara: quella fiscale in particolare, perché la si paga presto ed in contanti. Vediamo alcuni esempi recenti.
Prima notizia: la tassa sul lusso, sulle imbarcazioni e vetture di pregio in particolare, voluta dal Governo Monti, ha prodotto (ma va là?) meno di un terzo del gettito stimato. Mancano all’ appello circa 250 M€, che verranno recuperati dalle tasche degli italiani che imbarcazioni non hanno.

Share

Obamacare: per Obama sono guai

Il voto decisivo a sorpresa a favore della costituzionalità della riforma sanitaria di Obama da parte del giudice conservatore John Roberts, ricordato dal nostro MdPR, ha scatenato in Europa una ondata di entusiasmo degna di una semifinale del campionato di calcio. Il tifo a favore della riforma sanitaria e della rielezione di Obama è assordante, ma in questo caso estremamente mal riposto, perché la decisione di Roberts rafforza invece le chances di vittoria di Romney contro Obama in Novembre.

Share

PD e PDL, malati incurabili

Francamente, l’unica speranza che nutrivamo da anni sul PDL era che diventasse non un partito liberale di massa (è poco liberale, e non è nemmeno più di massa), ma almeno una decente riedizione della Democrazia Cristiana. Ci sbagliavamo, perché le poche virtù che la DC aveva, il PDL non le ha: un certo senso della Stato, una cultura politica non superficiale, una non sempre scarsa capacità amministrativa, l’essere comunque un Partito consapevole ed orgoglioso del proprio ruolo nella società.

Share

IL METEORITE HOLLANDE IN CADUTA SULL’EUROPA

I giornali, usi per vendere a spaventare a vanvera i lettori, annunciano una possibile (1 probabilità su 625…) caduta di un meteorite sulla terra nel 2040. Potrebbero piuttosto concentrarsi su una catastrofe più vicina e più probabile: l’ elezione, entro l’estate, del socialista François Hollande alla Presidenza della Repubblica francese.

Share

IL CAMPIONATO DELLE TASSE

Oh, l’ Italia prima in classifica: bene, cos’è ? Ahia! è quella della oppressione fiscale. Lo conferma il “Tax and social security report 2011”, studio comparato dei sistemi fiscali e di sicurezza sociale degli 83 paesi più sviluppati del globo, che una società specializzata, ECA International, invia annualmente alle società multinazionali. In poche cifre, un libro dell’orrore.

Share

LIBERALIZZACI DAL MALE

Il codice penale contempla l’ “omicidio del consenziente”, fattispecie però –casi di eutanasia a parte- difficile a riscontrarsi nella realtà, essendo l’individuo solitamente maldisposto verso chi gli vuol nuocere. Stupisce quindi che politici e giornalisti si ostinino a chiedere a farmacisti, notai e tassisti una serena ed oggettiva opinione sulla riforma. Riforma che sarebbe inutile proprio solo nel caso che la risposta delle categorie interessate fosse “ben venga”: se si oppongono (come è logico ed umano che sia), vuole dire che è necessaria, fatti salvi gli opportuni conguagli per chi, come i tassisti, il privilegio lo ha pagato e non ancora ammortizzato. I tassisti, in particolare, suscitano compassione, a destra ed a sinistra: sono anch’essi dei lavoratori suvvia.

Share

LEZIONI DALLE ELEZIONI USA

Nel capolavoro di Agatha Christie “Dieci piccoli indiani” (titolo originale, oggi da bachettata sulle dita, “Ten little niggers”), dieci apparentemente irreprensibili ospiti di un misterioso anfitrione vengono uno dopo l’altro eliminati, in conseguenza di loro antiche e ben occultate nefandezze.

Share