Autore: Arturo Diaconale

Bergoglio e Conte a sostegno di Maduro

Maduro ha ringraziato tutti coloro che, nei diversi paesi del pianeta, si sono schierati dalla sua parte e non hanno appoggiato lo sfidante Guaidò. La sua gratitudine è andata a chi, a New York, Parigi, Londra, ha manifestato in suo favore. Ma, soprattutto, si è rivolta verso i governi di quei paesi che hanno scelto di non interferire nelle vicende interne del Venezuela preferendo ignorare che la crisi economica, politica e sociale della nazione sudamericana non produce effetti devastanti sono a Caracas ma in tutto il continente americano ed anche in quello europeo. Ma chi sono questi governi, oltre naturalmente a quello castrista di Cuba, che tra Maduro, caudillo erede di Chavez,

Share

NASCE IL GOVERNO DEL PARADOSSO

l Governo di Matteo Renzi nasce all’insegna del paradosso. La sua massima forza è data dal rapporto con l’opposizione mentre la sua grande debolezza dipende dall’estrema precarietà di una maggioranza che in gran parte lo considera un pericoloso intruso.
Il rapporto con l’opposizione, naturalmente, riguarda solo Forza Italia e Silvio Berlusconi. L’altra opposizione, quella del Movimento Cinque Stelle e di Beppe Grillo, ha scelto di autoescludersi dal gioco parlamentare e di puntare ad essere l’unica forza antisistema nella speranza di poter continuare a rappresentare quel quarto dell’elettorato italiano che è disgustato dalla politica e crede solo nella protesta. L’opposizione del fronte moderato, invece, non si è affatto autoesclusa dal gioco politico- parlamentare.

Share