Premio “Controcorrente Luca Hasdà” 2019 a Stefano Parisi

Milano, 11 ottobre 2019.

Il Premio “Controcorrente Luca Hasdà” 2019 è stato assegnato oggi a Stefano Parisi.

Il premio, assegnato annualmente dalla redazione del giornale on line Cartalibera vuole ricordare  la figura anticonformista del giovane politico liberale Luca Hasdà, scomparso 24 anni fa. È dedicato a chi si è maggiormente “distinto per la capacità di operare in modo etico e socialmente utile, anche a costo di scontrarsi con interessi e poteri consolidati”.

A Parisi il premio è stato assegnato con la motivazione “di saper interpretare in modo attuale i valori liberali, mettendo in evidenza i benefici sociali di politiche in grado di rilanciare la crescita del Paese lontano da facili populismi. I richiami a mercato, merito e responsabilità individuale della sua azione sono un messaggio di freschezza in una palude di vecchie ideologie e nuovi opportunismi.”

A 24 anni dalla scomparsa di Luca Hasdà – ha dichiarato Edoardo Croci, direttore di Cartalibera – l’etica della responsabilità, il senso critico e l’indipendenza che hanno contraddistinto la sua azione sui banchi di Palazzo Marino risultano sempre più necessari e attuali. I premiati di questi anni testimoniano questi valori. Stefano Parisi li ha portati coraggiosamente sul piano manageriale e su quello politico“.

Il premio è stato assegnato negli scorsi anni a: Carlo Cottarelli, Piero Ostellino, Angelo Panebianco, Mauro della Porta Raffo, Magdi Allam, Livio Caputo, Bernardo Caprotti, Alessandro Ortis, Fiamma Nirenstein e Souad Sbai, Oscar Giannino, Mario Cervi, Nicola Rossi, oltre che all’Istituto Bruno Leoni e “alla memoria” a Renato Altissimo, Egidio Sterpa e Claudio De Albertis.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *