TAV: BASTA CON GLI INDUGI! IL FUTURO DELL’ITALIA PASSA DALLE INFRASTRUTTURE

Sabato 12 gennaio a Torino si terrà una nuova manifestazione del comitato “Si Tav”.

L’associazione I Liberali e il nostro giornale Cartalibera, con il direttore Edoardo Croci, aderiscono all’iniziativa, con la convinzione che crescita del Paese non possa prescindere da infrastrutture strategiche la cui realizzazione è in forte ritardo. Di seguito riportiamo il comunicato del comitato “Si Tav.”

TAV: BASTA CON GLI INDUGI!
IL FUTURO DELL’ITALIA PASSA DALLE INFRASTRUTTURE

L’anno 2018 è finito, ma non è giunta ancora nessuna notizia sui risultati dell’analisi costi benefici della TAV, promessi più volte dal Governo. Per questo motivo non vogliamo più stare ferme, ma vogliamo far sentire la voce di tutti coloro che hanno a cuore le infrastrutture del Paese.

Inoltre, l’aumento dei pedaggi autostradali dal 1° gennaio solo per le autostrade del nord-ovest, Torino-Bardonecchia, Aosta-Monte Bianco e Torino-Savona, lascia  presagire una mossa del governo per influenzare il lavoro della commissione incaricata, che avrebbe già dovuto consegnare le sue valutazioni sulla TAV.

Questo ennesimo rinvio del Governo mette una seria ipoteca su 800 milioni di fondi europei per la Torino Lione, come ha fatto notare il portavoce dell’Ue a fine 2018. Se la TAV si ferma, perderanno il lavoro 800 persone, attualmente impiegate nella Torino Lione; non ci saranno le 6000 assunzioni previste, il 50% per la manodopera locale, e scatterà una ipoteca di 4 miliardi di euro sul futuro dei nostri figli, senza considerare le penali.

Infine, come hanno fatto notare i sindaci della Val di Susa, il rischio è che i mezzi pesanti si riversino nelle statali, penalizzando la popolazione locale e mettendo a rischio l’ambiente.

Per queste ragioni vogliamo manifestare la nostra volontà di andare avanti con la TAV e con le infrastrutture del Paese per sollecitare una risposta tempestiva del Governo.

MOBILITAZIONE
Sabato 12 gennaio
Ore 11.30
Piazza Castello
Torino

Questa volta i Torinesi non saranno soli, perché hanno dato la loro adesione alla manifestazione molti sindaci del Piemonte, Valle D’Aosta, Liguria, Lombardia e Veneto.

Venite numerosi, con atteggiamento fermo e gentile, come sempre senza bandiere di partito. Se indossate qualcosa di arancione, sarà ancora meglio.

Share

12 comments for “TAV: BASTA CON GLI INDUGI! IL FUTURO DELL’ITALIA PASSA DALLE INFRASTRUTTURE

  1. Pingback: SPM Communications
  2. Pingback: Manji Law
  3. Pingback: agen sbobet resmi
  4. Pingback: Art and Design
  5. Pingback: کادو تولد

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *