“Nec quid nimis” (=Mai il troppo)

Sembra che sul tempio di Delfo fosse scolpito questo ammonimento attribuito ad Apollo

Simile nel contenuto è la considerazione che figura nelle massime de La Rochefoucauld (v.CLIX):”Ce n’est pas assez d’avoir de grandes qualités, il en faut avoir l’économie” (= Non basta avere delle grandi qualità bisogna saperle spendere bene).

In sostanza è l’esortazione alla moderazione. E’ anche l’aurea massima: “In medio stat virtus”.

Venendo ai nostri giorni: la sconfitta referendaria del Primo Ministro Renzi ha molteplici cause ma, a nostro sommesso parere, la principale è individuabile nell’eccesso di presenze in tutti i fori e dall’Alpi alle Piramidi. E questo ha generato fastidio e sospetto -peraltro non infondato-circa le finalità del referendum stesso ovvero accrescere i poteri dell’Esecutivo.

D’altra parte la situazione economica del paese, che appare molto incerta, la modestissima crescita del PIL, l’immigrazione che non si riduce “et similia”, il fatto che Renzi si sia circondato quasi esclusivamente di fedelissimi “a prescindere” dalla loro esperienza e “curricula”, hanno apportato copiosa legna al braciere dell’opposizione.

In conclusione la sua è stata una mossa azzardata peraltro consona al personaggio che ha tratti di presunzione e caratteristiche proprie del giocatore d’azzardo.

 Si può quindi ben dire: “chi é causa del suo mal pianga sé stesso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *