I pericoli derivanti dall’attuale carenza del livello qualitativo dei principali statistiti occidentali

senza-titolo-1Ci pare evidente che il livello qualitativo dei principali statisti occidentali sa, purtroppo, modesto, non si stia elaborando una politica adeguata.

Invero di fronte a quel che appare, anche al più sprovveduto osservatore, l’attacco, forse mortale, in atto da parte del mondo islamico alla civiltà europea che si avvale di due armi: gli attentati, spesso suicidi, e lo spingere migliaia di disperati , moltissimi di fede mussulmana, ad emigrare in Europa sì da sconvolgere l’equilibrio etnico e religioso del nostro continente.

Senza un intervento efficacemente coordinato tra le potenze occidentali la partita è persa perché il numero ci travolgerà come avvenne all’epoca delle invasioni barbariche.

Lo scontro non sarebbe perso se i Governi occidentali riuscissero ad elaborare una strategia sia militare che economico-finanziaria volta ad eliminare le cause del fenomeno.

Forse il costo di una tale strategia sarebbe sopportabile ove si consideri la mole di aiuti profusa, annualmente, a vario titolo dalle potenze occidentali verso i paesi africani e medio orientali.

Sarebbe utilissimo coinvolgere anche Mosca che’ è anch’essa alle prese con l’integralismo mussulmano.

Occorrerebbero, però, a tal fine statisti illuminati che non ci sembra, purtroppo, esserci all’orizzonte.

Si dovrebbe ricordare loro questa sentenza latina:

“Numquam periclum sine periclo vincetur” (Non si e limina mai un un pericolo senza rischiare un pericolo (-Siro);

Sperando che “Jupiter (non) decipit prius quos vult damnare” (= Giove “non” faccia prima uscir di senno quelli che vuol portare alla rovina (anonimo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *