La sicurezza dei depositi bancari

i005451Un’economia sana si basa su un sistema bancario solido.

Se si verificano ammanchi o si registrano prestiti di notevole importo non onorati vien meno la fiducia dei risparmiatori verso l’istituto di credito in cui hanno depositato i propri risparmi.

Per evitare il verificarsi di tali inconvenienti è necessaria una vigilanza rigorosa e costante ad opera degli organismi a ciò preposti.

Ovviamente gli amministratori non devono intrattenere pericolose relazioni con i fruitori di prestiti.

Abbiamo l’impressione, da semplici osservatori, che negli ultimi casi di crisi chi di dovere non si sia troppo adoperato nella prevenzione e nel controllo.

Ci viene in mente una battuta che, salvo errore , avrebbe pronunziata il grande economista britannico John Maynard Keynes (1883-1946 ) : “Rapinare una banca è un crimine ma fondarne una è un delitto di maggior gravità”.

Dopo di che è opportuno tacere perché l’odio dei banchieri può avere la memoria lunga e

“Pecunia omnia effici possunt” (=ogni cosa è possibile con il danaro – Cicerone – In Verrem; 2,3,63).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *