“NAVIGET AD ANTICYRAM” (=”Vada a navigare verso Anticira”, Orazio, “Satire”)

Senza titolo-1Nella Grecia antica Anticira, città della Focide, situata su una baia del Golfo di Corinto, ricca di opere d’arte tra le quali un tempio dedicato ad Artemide ed una statua di Prassitele, fu famosa per la produzione e la lavorazione dell’elleboro, pianta usata nell’antichità per curare la demenza.

Donde il detto “Antikirias se dei” = Devi andare ad Anticira, ripreso da Orazio.

Anche ai nostri giorni si dovrebbe, quasi quotidianamente, utilizzare questa esortazione indirizzandola agli uomini di Governo ed ai rappresentanti del popolo in Parlamento.

Gli esempi sarebbero innumeri uno, però, ci pare il più eclatante ovvero quello della proposta di legge sulle unioni civili in cui si prevede la possibilità di adozione del figlio di un partner omosessuale.

Chi propone ciò ha pensato al trauma di un bambino che si trovasse in una tale situazione specie quando andrà a scuola e dovrà confrontarsi con i condiscepoli che crescono in famiglie normali (papà e mamma di sesso diverso)?

A questo punto c i si consenta di ricordare la frase pronunziata da Marie Jeanne Roland de la Platini’ ere, moglie dell’ex ministro moderato di Luigi XVI, Jean Marie, Ninfa Egeria dei Girordini, passando davanti alla statua della Libertà prima di essere portata, nel 1793, alla ghigliottina ovvero :”Libertà quanti delitti si commettono in tuo nome”.

Share

316 comments for ““NAVIGET AD ANTICYRAM” (=”Vada a navigare verso Anticira”, Orazio, “Satire”)

  1. Pingback: liteblue login
  2. Pingback: satta matka
  3. Pingback: dinstudio.com
  4. Pingback: dau tu forex
  5. Pingback: food blockchain
  6. Pingback: amazon discount
  7. Pingback: mobile app giving
  8. Pingback: download free

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *