Mese: settembre 2015

L’esodo dei Cristiani dal Medio Oriente. Una sciagura cui l’Occidente è insensibile

croppedimage701426-iraq-e-cristiani

In questi giorni si è levato “il grido di dolore” del Primate dell’antichissima Chiesa Cattolica Caldea (circa un milione di credenti disseminati tra Iraq, Siria e Libano), l’iracheno Louis Raphael I Sako,per l’esodo dei suoi fedeli verso l’Europa.
Il presule ha fatto presente che se tale emigrazione non verrà arrestata tra poco la presenza cattolica in quell’area sparirà. Ha perciò esortato caldamente i suoi fedeli a non emigrare. Analogamente si espresse, nel Natale del 2013, Gregorio III Laham, patriarca greco-cattolico di Antiochia e di tutto il Medio Oriente. Forse non siamo ben informati ma non ci sembra che il Vaticano abbia appoggiato adeguatamente la presa di posizione dei presuli medio-orientali. Figuriamoci i Governi europei o quello statunitense!

Cossiga mi (ci) manca molto!

Cossiga_FrancescoR375

Ho conosciuto Francesco Cossiga in un momento per lui particolare.
Operato a Varese, la mia città, di quando in quando, nel periodo di convalescenza, si faceva accompagnare alla libreria Pontiggia (all’epoca la migliore in terra bosina) laddove ebbi modo di parlargli e di consegnargli il mio primo libro dedicato a Piero Chiara.
Da lì, una breve conversazione su temi esclusivamente letterari.
Devo averlo colto in uno di quei momenti nei quali i farmaci antidepressivi lo annichilivano. Si vedeva dagli occhi.

Londra, trionfa Corbyn “il rosso”. È il funerale del Labour di Blair

DV2066381

Lo hanno raffigurato come un “rosso” pericoloso. “Ci porterà al disastro” hanno profetizzato i tanti sostenitori del balirismo che ancora fanno parte del partito laburista. Il loro tentativo di sbarrargli la strada non ha però sortito l’effetto sperato. Dopo Grecia e Spagna anche l’Inghilterra registra, ad opera di Jeremy Corbin l’opa, dei massimalisti sulla leadership dello schieramento di sinistra.

Che sia colpa della crisi economica, o di una proposta riformista sempre più annacquata e incapace di fare presa sul suo elettorato di riferimento, una cosa è certa: nessuno fino a pochi mesi fa avrebbe scommesso un euro sull’ascesa del sessantaseienne pacifista.

Cosa significa la questione siriana

siria

Damasco è una città antica; anzi antichissima. Chi ama la Storia avverte il particolare fascino che promana da questa città; da millenni teatro di vicende umane.

Quando gli Arabi divennero una potenza mondiale, alla fine del settimo secolo, Damasco fu scelta come capitale dai Califfi della dinastia degli Omayyadi e rimase capitale del Califfato fino all’anno 750. La fama ed il prestigio della città erano, tuttavia, precedenti all’avvento degli Omayyadi ed affondavano le loro radici letteralmente nella notte dei tempi. Quando il 18 agosto di quest’anno delle belve con fattezze umane hanno ucciso l’archeologo Khaled al-Asaad (1934-2015), per anni responsabile del sito archeologico di Palmira, molti organi di informazione hanno rievocato, tra l’altro, le vicende di Zenobia, regina di Palmira nel terzo secolo dopo Cristo, che tenne baldanzosamente testa all’Impero di Roma.

“VIM VI REPELLERE LICET” (= E’ lecito respingere la violenza con la violenza)

Dittico_di_stilicone - Monza

E’ un antico principio, già presente nel “Digesto” giustinianeo ed accolto in tutte le legislazioni, in base al quale la violenza è giustificata, purchè diretta a difendere un diritto e sia proporzionale all’offesa.

L’Impero Romano d’Occidente fu travolto dalle onde barbariche per varie ragioni (la corruzione, la crisi demografica etc.) ma soprattutto quando non seppe più opporsi validamente sul piano militare.

Quei figli di cani che parlano di ‘accoglienza’!

1303

Lo so, ne ho già ed appena trattato.

Ma è un tema imprescindibile.

Sono le 10.04 di lunedì 31 agosto e arrivo in studio dopo avere percorso le vie del centro di Varese.

Ho incontrato almeno quattro mendicanti neri evidentemente in cattive condizioni e so che verso mezzogiorno, dovessi ripassare, ne incontrerei molti di più.

Come sempre, dono loro qualcosa.

A volte, a quelli davvero male in arnese pago un kebab e una coca cola.