IL FLUSSO IN AUMENTO DI PROFUGHI DALL’AFRICA. CHE FARE ?

Sbarco Profughi Siriani a Brancaleone 30 Settembre 2013Da circa due anni assistiamo ad un flusso quasi ininterrotto di profughi di varie etnie che dalle coste nord-africane cercano, a bordo di barconi spesso fatiscenti o di gommoni, di raggiungere le nostre coste.

La nostra marina, debolmente coadiuvata da qualche unità di altri paesi dell’Unione Europea, si sforza di prestare aiuto a quei derelitti.

Talora tali sforzi sono coronati da successo. Frequentemente, però, si debbono registrare naufragi con molte vittime.

Ai superstiti l’avvenire non si presenta, però, roseo. Le strutture d’accoglienza italiane sono quasi al collasso. I paesi dell’Europa settentrionale non sono generosi nel concedere i visti d’ingresso.

Molti dei profughi si danno alla macchia. Sembra anche che migliaia di ragazzi, sbarcati non al seguito di genitori o parenti, si siano dileguati.

Non si sa in quali mani siano finiti!

Le Cancellerie Europee si trastullano in incontri e scambi di note senza che emerga un piano organico d’interventi.

Purtroppo l’unica cosa da fare è, in primo luogo, mettere in piedi una coalizione (50-60.00 uomini ?) che intervenga in Libia per eliminare i gruppi di negrieri che favoriscono il turpe flusso.

Successivamente (melius “contemporaneamente”) esercitare ogni pressione anche militare per cercare di eliminare le cause di tale esodo.

Su questo punto sorge facile l’obiezione :quali paesi vorranno mettere a disposizione soldati e saranno disposti a sostenere le spese di siffatti interventi ?

Sarà senza dubbio “non agevol cosa ” ma quanto costerà, sotto tutti i punti di vista, a tutti, nel medio periodo, l’indugio ?

“Deliberando saepe perit occasio” (= Mentre deliberi spesso perdi l’occasione;v. P.Siro, Mimiambi,115).

Share

61 comments for “IL FLUSSO IN AUMENTO DI PROFUGHI DALL’AFRICA. CHE FARE ?

  1. Pingback: check my blog
  2. Pingback: property malta
  3. Pingback: Incest porn videos
  4. Pingback: 카드 게임
  5. Pingback: viagra
  6. Pingback: smm panel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *