CON LA RUSSIA NON È NELL’INTERESSE DEI PAESI DELL’UNIONE EUROPEA E DEGLI STATI UNITI TIRARE TROPPO LA CORDA

fatimaNegli ultimi mesi il Presidente Obama sta conducendo, spalleggiato da alcuni paesi europei, un’offensiva diplomatico economica contro Mosca per il problema dell’Ucraina.

Ci sembra che si stia esagerando.

Se è vero che Putin (cresciuto nei ranghi del KGB) è un nazionalista e che non giochi a carte scoperte nella tutela della componente russofona dell’Ucraina, ciò non di meno occorre chiedersi quale sia l’interesse dei paesi N.A.T.O. e soprattutto del Presidente Obama a spingere sull’acceleratore.

Per il Presidente degli Stati Uniti, clamorosamente battuto nelle recenti elezioni di metà mandato, il fine di una tale politica appare evidente ma miope : rintuzzare gli attacchi dei Repubblicani per la sua incerta politica estera ma questo è di corto respiro.

La Russia è, infatti, quasi un continente, dalle enormi risorse, che fa parte, malgrado tutto, del mondo occidentale e che può, per conseguenza, ostacolare, se non altro per un fatto geografico, il non celato espansionismo cinese.

Inoltre Mosca sarebbe l’alleato naturale dell’Occidente nellla guerra in atto con l’estremismo di matrice islamica dato che deve fronteggiare sul suo suolo lo stesso fenomeno.

Per quanto riguarda infine il nostro paese, stanti gli importantissimi rapporti commerciali intrattenuti con la Russa, non vi è ombra di dubbio che è nostro interesse favorire la distensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *