IL RISPARMIO? E’ LA ROVINA!!!

Risparmio

Risparmio

La Svezia prima, la Polonia, dopo, oggi la Norvegia…

Le Olimpiadi invernali fissate per il 2022 non trovano una sede.

Troppo alti i costi, dicono i governanti dei tre Paesi suddetti.

Ecco un perfetto esempio di imperdonabile imbecillità.

Semplificando e senza tema di smentita se non da parte degli idioti – che sono peraltro larghissima maggioranza – nella situazione economica data, occorre spendere non risparmiare!

Specificamente, organizzare le Olimpiadi vuol dire mettere in circolazione molto denaro contribuendo davvero e seriamente al rilancio economico.

Così non è e non sarà in generale finché il mondo (quasi tutto) resti in mano agli incompetenti.

Il risparmio?

Una volta – mille anni fa, si direbbe – era un bene; oggigiorno è la rovina!

E’ necessario spendere e, quanto ai privati, quel che manca è una legge che obblighi gli abbienti a farlo secondo possibilità.

Personalmente, quando vado a fare la spesa, compro sempre i prodotti più cari.

Non perché pensi – non ho l’anello al naso – che siano migliori.

No, perché voglio appunto mettere in circolazione più denaro.

L’Europa non permette ai singoli Stati di avviarsi su questa strada?

Vada a quel paese, Merkel – quella vetero comunista – in testa!!!

1 comment for “IL RISPARMIO? E’ LA ROVINA!!!

  1. walter monici
    8 ottobre 2014 at 18:02

    Daccordo ma bisogna distinguere tra spese su prodotti interni o esterni.
    Se spendo per prodotti italiani, o per opere, imprese, servizi forniti da persone che poi a loro volta spenderanno in Italia, tutto bene.
    Se spendo in telefonini americani fatti in cina, automobili tedesche, formaggi francesi, frutta spagnola, domestica filippina, imbianchino rumeno, e insegnante madrelingua inglese, una parte consistente dei miei soldi finirà all’estero e non tornerà più indietro.
    Non lamentiamoci poi se i nostri figli dovrenno andare all’etero a riprendersi quei soldi che abbiamo gettato via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *