LA DEBOLEZZA DELL’OCCIDENTE ED I FLUSSI DEL MERIDIONE D’EUROPA (Medio Oriente ed Africa)

barcone_immigrati500La storia non si ripete “in toto” ma esistono le similitudini.

La debolezza dell’Impero romano, dapprima d’Occidente poi d’Oriente, consentirono ai barbari germani, seguiti poi dagli Slavi, ed agli Arabi, qualche secolo dopo, di invadere le terre dell’impero.

L’Occidente riuscì a contenere con enormi e cruenti sforzi, prima in Ispagna e in Italia meridionale, quindi nel 600 nei Balcani, l’espansione musulmana guidata, da ultimo, dai Turchi ottomani.

Ora l’Islam è di nuovo all’attacco grazie alla spinta numerica ed alla debolezza dei governi europei e di quello degli Stati Uniti.

Il problema palestinese fornisce un forte alibi all’odio islamico verso le nazioni europee e gli Stati Uniti considerati gli alleati d’Israele.

A ciò si aggiunge il diffondersi nel Medio Oriente ed al sud del Sahara di movimenti integralisti (v., ad es., Boko-Haram) e, nel contempo, il desiderio di molti in quelle aree di venire nelle terre europee considerate un El Dorado.

L’Italia, per la sua posizione geografica, è considerata l’anello debole dell’Europa anche perché la miopia dei governi europei la stanno lasciando sola di fronte ai flussi migratori provenienti soprattutto dai paesi a sud del Sahara.

Come disse lucidamente, tempo fa, e come abbiamo già ricordato in questo foglio, un Iman: << Vi vinceremo – voi Occidentali –  grazie alle vostre leggi permissive ed al ventre delle vostre donne>>.

Se questa analisi e questa prognosi sono esatte, quale politica bisognerebbe praticare?

Sicuramente non quella del “laissez – faire” che sarebbe improduttiva e non farebbe che accelerare il processo di trasformazione in termini evolutivi, nel lungo periodo, del fondamentalismo nel nostro continente.
Già sono una ventina di milioni i mussulmani residenti in Europa!

Il nostro governo dovrebbe cogliere l’occasione della presidenza semestrale del Consiglio dei Ministri Europeo per lanciare un appello agli altri Governi per un’azione organica e sollecita di contenimento diretto, con l’aiuto, anche militare, delle Nazioni Unite, a stabilizzare l’Africa settentrionale ed i paesi africani che, salvo eccezioni, non sono privi di materie prime ma sono male amministrati e potrebbero, pertanto fornire sostentamento a quelle popolazioni.

Occorre però che i governi prendano coscienza dell’urgenza e gravità del problema.

Speriamo che non siano obnubilati dai loro egoismi!

Share

404 comments for “LA DEBOLEZZA DELL’OCCIDENTE ED I FLUSSI DEL MERIDIONE D’EUROPA (Medio Oriente ed Africa)

  1. Pingback: Masterson Law

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *