PREMIO CONTROCORRENTE LUCA HASDA’ 2013 AD ANGELO PANEBIANCO

Angelo Panebianco - Wikipedia Creative Commons

Angelo Panebianco - Wikipedia Creative Commons

Il premio “Controcorrente Luca Hasdà” è stato assegnato ad Angelo Panebianco.

Il premio, assegnato annualmente dalla redazione del giornale on-line “Cartalibera” (www.cartalibera.it) vuole ricordare  la figura anticonformista del giovane politico liberale Luca Hasdà, scomparso 18 anni fa.

Il premio è dedicato a chi si è maggiormente “distinto per la capacità di operare in modo etico e socialmente utile, anche a costo di scontrarsi con interessi e poteri consolidati”.

Questa la motivazione per l’assegnazione del “Premio Controcorrente Luca Hasdà” ad Angelo Panebianco: “Angelo Panebianco è, ormai da molti anni, una delle poche voci genuinamente liberali della grande stampa quotidiana. Nei suoi articoli settimanali sul Corriere della Sera e i suoi supplementi, non ha mai avuto paura di andare controcorrente, più di una volta anche in contraddizione con il pensiero prevalente sui media. Con la stessa determinazione, ha difeso e difende le idee liberali nelle sue apparizioni televisive. Il premio che gli diamo oggi è un premio alla coerenza, alla cultura e al coraggio.

Gli scorsi anni il premio era stato assegnato a: Piero Ostellino, Mauro della Porta Raffo, Magdi Allam, Bernardo Caprotti, Fiamma Nirenstein e Souad Sbai, Oscar Giannino, Mario Cervi, oltre che all’Istituto Bruno Leoni.

A 18 anni dalla scomparsa di Luca Hasdà – ha dichiarato Edoardo Croci, direttore di Cartalibera – il senso delle istituzioni e la cultura di mercato che hanno contraddistinto la sua azione sui banchi di Palazzo Marino risultano sempre più necessari e attuali. Angelo Panebianco è un perfetto interprete di questo messaggio.

La giuria del premio è composta dalla redazione di “Cartalibera”, la testata di “opinioni liberali” diretta da Edoardo Croci, di cui fanno parte tra gli altri Livio Caputo, Dario Fertilio, Mauro della Porta Raffo, Gian Battista Rosa, Pierangelo Rossi.

Il premio viene assegnato in memoria di Luca Hasdà – giovane liberale milanese, prematuramente mancato, che per 10 anni ha combattuto dai banchi di Palazzo Marino importanti battaglie per le libertà civili ed economiche e la trasparenza dell’azione pubblica – di cui ricorre il 18° anno dalla scomparsa.

3 comments for “PREMIO CONTROCORRENTE LUCA HASDA’ 2013 AD ANGELO PANEBIANCO

  1. 23 febbraio 2016 at 04:22

    Thank you for the good writeup. It in fact was a amusement account it.
    Look advanced to more added agreeable from you! By the way, how could
    we communicate?

  2. 19 febbraio 2016 at 10:24

    bookmarked!!, I love your website!

  3. Enzo Meani
    12 ottobre 2013 at 18:31

    Oggi,12/10/2013,ho letto sul Corriere un altro lucido articolo di Angelo Panebianco e il consueto colto richiamo del sabato ai valori della Libertà di Piero Ostellino.
    Certamente è un piacere ed anche una consolazione dello spirito gustare la loro prosa sul “grande” quotidiano nazionale “cerchiobottista”,come del resto si impara sempre tanto dalle analisi e dalle proposte di veri Economisti (e non semplici matematici travestiti…)quali Giavazzi e Alesina,ma allora ci si chiede legittimamente perchè il pensiero di non poche vigili coscienze autenticamente liberali resti quasi sempre solo “vox clamans in deserto”
    Soprattutto personalmente mi chiedo se,alla base del mediocre livello di proposta politica della classe dirigente del cosiddetto attuale “Centrodestra”,non vi sia proprio l’incapacità (o la deliberata mancanza di volontà?)di affidare alle Personalità della cultura della Libertà la stesura di un progetto organico,autenticamente liberale,per la Società italiana (e perchè no,europea) dei prossimi vent’anni,su cui fondare l’azione politica istituzionale.
    Forse è giunto il momento di fare sentire la nostra voce!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *