PERCHE’ OBAMA VUOLE FARE LA GUERRA (QUEI GUERRAFONDAI DEI DEMOCRATICI)

President Barack Obama

President Barack Obama

Lo so, lo so, vi hanno detto in tutte le salse che i repubblicani USA sono dei guerrafondai sempre pronti a spianare la colt e a sparare.

Lo so, lo so, vi hanno detto in tutti i modi possibili che i democratici USA sono dei veri pacifisti che mai si sognerebbero di guerreggiare.

Ma la Storia con la esse maiuscola, non la propaganda, dice esattamente il contrario.

Guardiamo, per capire come stanno le cose, alle guerre del Novecento.

Prima mondiale: gli stati Uniti intervengono nel 1917, presidente Woodrow Wilson, democratico.

Seconda mondiale: gli USA intervengono nel 1941, alla Casa Bianca Franklin Delano Roosevelt, democratico.

Corea: a White House Harry Truman, democratico (il presidente che aveva deciso di usare la bomba atomica contro il Giappone).

Vietnam: intervento e successivo coinvolgimento ad opera dapprima di John Kennedy e dipoi di Lyndon Johnson, democratici.

Golfo: gli Stati Uniti fanno parte di un contingente internazionale sotto l’egida dell’ONU, presidente George Herbert Bush, repubblicano.

Kossovo: bombardamenti sulla Serbia decisi da Bill Clinton, democratico.

Non solo, la guerra di Corea è stata chiusa dal repubblicano Dwight Eisenhower e quella del Vietnam da Richard Nixon e dipoi Gerald Ford, repubblicani.

E’ vero, se guardiamo al corrente secolo, gli interventi bellici degli Stati Uniti sono stati voluti da George Walker Bush, repubblicano, ma come ognun sa e non dovrebbe dimenticare, in conseguenza degli attentati dell’11 settembre 2001, non certo per un capriccio.

Questi i dati di fatto.

Ora, perché mai oggi il democratico e premio Nobel per la pace Barack Hussein Obama non dovrebbe bramare, desiderare con tutto se stesso la guerra?

E’ un democratico e pertanto un guerrafondaio nato!!!!!

2 comments for “PERCHE’ OBAMA VUOLE FARE LA GUERRA (QUEI GUERRAFONDAI DEI DEMOCRATICI)

  1. 21 luglio 2014 at 19:57

    Stay inavtmfrioe, San Diego, yeah boy!

  2. Bds
    7 luglio 2014 at 02:57

    Thank you so much! Actually, I think upon seeing this shot my mood was upfteild, almost colourful, you might say. I love coming across stuff like this. I’m sure everyone with an interest in photography can attest to seeing things differently and more creatively everywhere you look. It’s a curse, too, mind you, because you sometimes see things when your camera is sitting on a table at home.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *