“EX ALIIS SUMERE EXEMPLUM”- (Dobbiamo prendere esempio dagli altri)

Questa saggia esortazione del poeta latino Terenzio (v. ADELPHI, 3,3,60) è quasi sempre inascoltata.

Ne è una riprova la politica lassista dei Governi di molti paesi occidentali, tra i quali il nostro, in materia d’immigrazione. Il consentire l’immissione sul proprio territorio di soggetti provenienti da aree che, sotto il profilo confessionale e dei costumi, sono senza ombra di dubbio estremamente lontane dalle nostre rasenta il suicidio. Gli attentati del luglio 2005 a Londra (52 morti ed oltre 700 feriti) ,quelli nella Metropolitana di Parigi, alla Stazione di Madrid ed altri tentativi andati, fortunatamente, a vuoto, le bombe di Boston, le sommosse nei quartieri nella capitale svedese abitati da immigrati in genere mussulmani, e la decapitazione del soldato britannico avvenuta il 22 u.s. a Woolwich ne sono la dimostrazione lampante

Ora si vorrebbe addirittura introdurre nella nostra disciplina il c.d. jus soli.

L’esperienza maturata altrove in materia d’immigrazione evidentemente non é servita !

I propositi d’integrazione sembrano purtroppo velleitari e l’eventuale aumento del numero d’immigrati dall’Africa rappresentano un rischio per la sopravvivenza della nostra civiltà (buona o cattiva che essa sia) perchè il numero alla fine prevale. Ma molti sono, ahinoi, coloro che militano a favore dell’allargamento delle frontiere, alcuni spinti da buone intenzioni, altri da motivazioni meno nobili (alcuni nutrono la speranza che i nuovi cittadini votino per loro; altri perchè contano che le varie associazioni che che si occupano dei c.d. immigrati ed esuli possano continuare a ricevere aiuti pubblici ) .

Il Governo dovrebbe tutelare i superiori interessi del paese ma la componente di sinistra fa da freno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *