Mese: Dicembre 2012

«UN’EQUA SOLUZIONE DEL PROBLEMA PALESTINESE “CONDITIO SINE QUA NON” PER ASSICURARE LA PACE NEL MEDIO ORIENTE E, PIU’ IN GENERALE, NEL MONDO»

Crediamo sia incontrovertibile che senza un’equa soluzione del problema della Palestina, che dal 1947 insanguina quel territorio, non si eliminerà l’ostacolo principale per la pace non solo nel Medio Oriente ma, più in generale, in tutto il bacino del Mediterraneo e tra le nazioni occidentali (Stati Uniti compresi) e quelle musulmane.

Share

CON FORZA ITALIA 2.0 L’ITALIA E’ MENO EUROPEA

“Generalmente, una generazione di politici succede ad un’altra quasi silenziosamente; in ogni momento uomini di tutte le età tra i trenta e i settant’anni hanno una considerevole influenza; ogni anno rimuove tanti uomini anziani, ne fa diventare altri più vecchi, ne porta molti nuovi. La transizione è così graduale che noi a mala pena la percepiamo. Il board dei direttori dell’”impresa Politica” subisce piccoli cambiamenti ogni anno, e di conseguenza gli interessati (cittadini n.d.r.) sono consci che nessun cambiamento improvviso è avvenuto”.

Share

L’IMPORTANTE E’ PERDERE

Ricordo quando si faceva politica per perdere.
Ricordo Giovanni Malagodi nello studio in via Frattina a Roma e il senatore Bozzi che entrava e parlando gli spostava gli animaletti di vetro religiosamente collocati in un ben preciso ordine sul ripiano di un mobile facendolo impazzire di rabbia repressa.

Share