Mese: dicembre 2012

L’AGENDA MONTI

L’agenda Monti segna una forte discontinuità innanzitutto nel metodo della politica. Il programma di governo, spesso considerato in precedenza un mero adempimento formale da dimenticare dopo le elezioni, diventa la a chiave di volta per la costruzione di un’aggregazione di forze il più omogenee possibile.

Share

MILANOSIMUOVE 2.0: NUOVE DELIBERE DI INIZIATIVA POPOLARE PER RILANCIARE MILANO

Meno tasse e sprechi – Più servizi efficienti: zero addizionale IRPEF e IMU al minimo aumentando l’efficienza ed eliminando gli sprechi. Soppressione dei sussidi e riduzione dei compensi degli amministratori delle società partecipate. Investimenti nelle infrastrutture scolastiche e per il trasporto pubblico e per i servizi connessi di mobilità e per l’infanzia, da finanziare attraverso la vendita del patrimonio immobiliare e le privatizzazioni (SEA e A2A).

Share

ALLE PORTE DEL PARADISO (FISCALE): ANCHE GERARD DEPARDIEU ABBANDONA LA FRANCIA DELLA SUPER ALIQUOTA

Non ce l’ha fatta, non ha resistito. E così, dopo un anno sofferto e tormentato, durante il quale, stando alle sue ultime dichiarazioni, ha versato nelle casse dello stato francese due terzi dei suoi introiti, anche Gégé, meglio conosciuto come Gérard Depardieu, ha deciso di abbandonare il suo amatissimo 6° arrondissement. Direzione? Belgio, ovviamente, divenuto in poco tempo il nuovo Eden fiscale per i facoltosi del Vecchio Mondo. Più precisamente, Néchin, uggioso borgo popolato da poco più di duemila an