Mese: ottobre 2012

PREMIO CONTROCORRENTE LUCA HASDA’ A OSCAR GIANNINO E MARIO CERVI

Il nostro giornale Cartalibera ha assegnato ad Oscar Giannino il premio “Controcorrente Luca Hasdà” e a Mario Cervi il premio speciale alla carriera. Il premio annuale “Controcorrente Luca Hasdà” è dedicato a chi si è maggiormente “distinto per la capacità di operare in modo etico e socialmente utile, anche a costo di scontrarsi con interessi e poteri consolidati”.

UN CAPITOLO SI E’ CHIUSO. COME SCRIVERE IL PROSSIMO ?

IL passo indietro dell’on.le Berlusconi é stata una saggia decisione. Una sua leadership nel campo dei moderati sarebbe stata, infatti, con molta probabilità, per varie ragioni, pregiudizievole per le sorti delle forze di centro-destra nella prossima tornata elettorale.
Non siamo, tuttavia, molto convinti dell’opportunità delle primarie. Quale sarà il meccanismo di voto ?

LO SPIRITO DEL 94

Sento dire sempre più spesso che se il centro-destra vuole uscire dall’angolo, deve tornare allo “spirito del 94”. Sono d’accordissimo. Ma siccome è passata quasi una generazione, e i protagonisti dell’auspicato revival dovranno essere per forza di cose uomini e donne nuovi, forse può essere utile che una persona che ha vissuto quel periodo in prima linea spieghi alle nuove leve che cosa c’era ieri e temo invece che manchi oggi.

LA FONTE NUCLEARE DOPO FUKUSHIMA: PAURE E TIMORI, DATI DI FATTO, E REALTA’ OGGETTIVA

La fonte nucleare, a differenza delle fonti di energia rinnovabili, non si presenta bene: non è intuitiva, non è macroscopicamente sperimentabile, è molto complessa e tutta la sua gestione è riservata solo a una casta di superesperti, inoltre è nata male (le bombe nell’agosto del 1945 sul Giappone) e gli effetti nocivi delle radiazioni possono essere non immediati, anzi possono essere molto posticipati (una specie di nemico invisibile). Per questo la fonte nucleare è poco accettata dalla pubblica opinione e i mass media hanno poi fortemente contribuito a denigrarla e demonizzarla molto spesso senza conoscerla.