Un episodio di realtà romanzesca ed il differenziale (o spread) per gli anglofili

In un settimanale degli anni ’40-’50 (non ricordiamo se si trattasse della “Domenica del Corriere” o della “Settimana Enigmistica” o di un altro) figurava una rubrica intitolata “La realtà romanzesca” in cui si narravano episodi veramente accaduti che avevano però dell’incredibile.

Il “Corriere della Sera” del 9 luglio u.s. (pag.13) e “Libero” del 10 luglio u.s. (pag.9) riportano un fatto della cronaca siciliana che potrebbe agevolmente rientrare nel tipo di episodi contenuti nella rubrica sopra ricordata o, “melius “, formare oggetto di un’istituenda rubrica giornalistica “la realtà farsesca”.

Si tratta di questo: il Governatore della Regione Siciliana, l’on.le Raffaele Lombardo, pur avendo annunciato che avrebbe rassegnato le dimissioni alla fine del corrente mese, ha ritenuto

utile procedere a circa un centinaio di nomine in aziende, società partecipate, consorzi, uffici etc. che dipendono dalla Regione tra le quali quella del presidente del Collegio dei Revisori di “Sicilia e-servizi”, la società partecipata che si occupa di informatizzazione. Dato che secondo il cronista del quotidiano milanese questa società ha formato oggetto, due anni fa, di un’inchiesta su appalti milionari e di assunzioni di favore la carica appare quindi di una certa importanza. La scelta del Governatore é caduta sulla persona di un commercialista sessantenne di Sciacca, Eugenio Trafficante. L’assemblea dei soci della partecipata ha diligentemente ratificato la nomina.

Al momento di notificare all’interessato l’avvenuta nomina ci si é accorti che il Trafficante (“in nomine omen” = nel nome il destino ?) era “trattenuto ” a “Regina Coeli “, carcere di Roma, in quanto agli arresti per aver violato il divieto di avvicinare una signora che lo aveva denunziato per comportamenti persecutori.

Naturalmente nessuno può essere considerato colpevole finché la sentenza di condanna non passa in giudicato certo gli é, tuttavia, che l’episodio appare ” divertente “.

Colui che é stato scelto per presiedere l’organo preposto al controllo della correttezza dei conti di una società pubblica non appare trovarsi in una situazione diremmo “serena”.

Qual’ é il collegamento tra questo fatterello ed il differenziale fra i titoli del debito pubblico del nostro paese (i Btp decennali) e le analoghe obbligazioni tedesche ?

L’andamento sui mercati finanziari di detto indice non é, a nostro parere, solo il frutto di analisi delle principali voci dell’economia di un paese (debito pubblico, disavanzo, andamento dei flussi esportativi etc.) ma “anche ” dell’opinione che gli operatori nei mercati finanziari si sono fatti circa le capacità dell’amministrazione pubblica di una gestione corretta.

Gli innumeri episodi di “mala gestio” cui siamo, purtroppo, costretti ad assistere in Italia non sfuggono, ovviamente, agli analisti stranieri e vengono sovente anche ingigantiti ad arte a fini speculativi con l’ausilio di molti giornali nostrani presso i quali la fazione prevale sull’amor di patria. (Gli Inglesi hanno, invece, un detto: “Right or wrong my country ” = sia che sbagli sia che abbia ragione “é” il mio paese). Si formano così, talora, anche dei veri e propri pregiudizi sulla base del virgiliano “Ab uno disce omnes” (= conosciuto uno (Greco) li conosci tutti.-“Eneide”, libro II).

Share

1 comment for “Un episodio di realtà romanzesca ed il differenziale (o spread) per gli anglofili

  1. mauro della porta raffo
    12 luglio 2012 at 07:03

    La rubrica citata appariva sulla ‘Domenica del Corriere’.
    Mauro della Porta Raffo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *