QUALCHE ANTICA MASSIMA FORSE ANCORA D’ATTUALITA’

1 – Chi é veramente nobile non é prepotente né odioso e il saggio non é uomo rigido….. ma anzitutto cortese ed affabile ad essere avvicinato ed accostato da tutti…

Si offre poi come consigliere benevolo ,difensore senza compenso… (Plutarco , “Consigli ai politici”);

2 – Non bisogna “essere amici fino all’altare per non dover spergiurare “ , disse una volta Pericle,ma fin dove lo consentono leggi ,giustizia ed utilità pubblica ,cosa che trascurata conduce a grande e pubblico danno (ibidem). (n.d.r . Il timore di rischiare di essere costretti a spergiurare non sfiora però molti uomini politici);

3 – Giustamente… ottenne fama Livio Druso (n.d.r . tribuno della plebe nel 91 a.C. che condusse vita esemplare) poiché , dato che la sua casa aveva molte parti esposte alla vista dei vicini ed un artigiano lo assicurava che per soli cinque talenti le avrebbe mutate ed orientate in maniera diversa, disse: “Ne avrai dieci se renderai la mia casa tutta trasparente affinché tutti i cittadini possano vedere in che modo vivo io “(ibidem). (n.d.r. E’ questa anche la pratica della nostra classe politica).

4-V ideo meliora proboque ,deteriora sequor (=Vedo le cose miglior e le approvo ma seguo le peggiori – Ovidio – “Metamorfosi”, 7,20 ).

(n.d.r.: difetto anche ai nostri giorni diffusissimo ).

5-Les fous depuis Adam sont en majorité (= I folli da Adamo in poi sono la maggioranza, prov. francese).

Ed anche “Stultorum infinitus est numerus” (il numero degli stolti é infinito , traduz. nella “Vulgata “di un passo dell’Ecclesiaste) erano gli anziani

Sembra che il Gen .De Gaulle, ad un manifestante che aveva gridato “Abbasso la stupidità !”, abbia risposto: “Mi sembra un programma piuttosto ambizioso”!

6- Mendacem memorem esse oportere (= il mentitore é opportuno che abbia memoria, Quintiliano, 4,2.9 ).

(n.d.r. E ciò al fine di non contraddirsi platealmente. In genere gli uomini politici e gli affaristi hanno buona memoria… ma si tratta di una circostanza del tutto casuale).

7- Chi parla non é mai stato in mezzo alle trombe (Plutarco ,”Regum et imperatorum apophtegmata “,192-b ) fu la risposta dello Spartano Eudamida ad un filosofo che affermava che solo un saggio poteva essere un buon comandante .

(n.d.r. Quelli che vivono nel mondo della Teoria sono persone eccellenti ma le terre della Prassi richiedono esperienza! Non é un caso che i Senatori romani (da senex = vecchio) erano uomini anziani, sperimentati e ragguardevoli.).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *