Come non essere d’accordo!

Nei giorni scorsi sul “Corriere della Sera”, supplemento-pagine di Milano, abbiamo letto alcune considerazioni tipo: “Ogni giorno perduto nella lotta all’inquinamento è un’omissione di soccorso per i polmoni dei bambini e degli anziani, eppure una cappa di conformismo sembra avvolgere le politiche antismog. Il timore di pagare un tributo col bilancino del consenso a questa o quella corporazione paralizza le decisioni coraggiose della politica, si ignorano le raccomandazioni di medici ed esperti …” . “… Nonostante le buone intenzioni di partenza di un sindaco che con l’Ecopass aveva fatto un passo avanti nelle politiche di dissuasione delle auto in centro: un mese fa, liquidando l’assessore che più si era battuto contro lo smog, ne ha fatti due indietro. E adesso, con quel che resta, si torna al festival delle ricette già viste e sperimentate, qualche cerotto bagnato nell’inutile tentativo di svuotare il mare con un secchiello …”.

“Auguri al nuovo assessore , dovrà rimboccarsi le maniche”.

Come non essere d’accordo !

La battaglia al traffico ha bisogno di misure strutturali forti e di un programma organico e coerente di medio termine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *