Il vergognoso attacco di Libero (2)

Egregio Direttore,

con meraviglia ho letto stamane un articolo di Lorenzo Mottola  che ha il tono e lo spirito di un vero e proprio  killeraggio mediatico verso l’assessore Edoardo Croci, non tanto per la sua attività di assessore quanto per essere un liberale. Il giornalista si basa su alcuni articoli (estrapolando frasi)  apparsi in questi anni su Cartalibera, un giornale on-line di cui Croci è il direttore responsabile.

Innanzi tutto dimentica che Cartalibera è un giornale liberale di opinioni e di dibattito politico culturale e non un gazzettino di propaganda o un foglio d’ordine di partito.

Per questo mi sembra che l’articolo di Mottola sia solo una squallida manovra, frutto di precisi mandanti all’interno della maggioranza di  centro-destra per puri motivi di posti e di potere. Povero giornalismo.

A proposito poi dell’articolo riguardante il libro della Pellicciari (“Risorgimento da riscrivere”), citato da Mottola, come offensivo nei riguardi di Berlusconi, devo precisare che detto articolo è stato scritto da me e firmato con nome e cognome. D’altra parte il libro è una critica radicale a tutto il processo risorgimentale, descritto come un “guerra di religione anti-cattolica”.  E’ una vera e propria requisitoria contro le matrici del liberalismo moderno italiano,  quindi, secondo me, in contrasto con quello che lo stesso Berlusconi ha sempre sostenuto.

Certamente è una mia opinione personale, però condivisa da molti altri. Basti pensare che alcuni giorni dopo, sono apparsi diversi articoli, molto più articolati e approfonditi  , ma dello stesso tenore, da parte di autorevoli personaggi come Sergio Romano, Massimo Teodori, Pierluigi Battista, Piero Ostellino.

Cordiali saluti.

Pierangelo Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *