L’eredità di Luigi Einaudi: una mostra da vedere

Nei giorni scorsi si è aperta presso il Palazzo della Ragione (Piazza dei Mercanti, 1) a Milano un importante mostra su “L’eredità di Luigi Einaudi. La nascita dell’Italia repubblicana e la costruzione dell’Europa”.

L’esposizione ripropone la figura di Luigi Einaudi: economista liberale, professore all’Università Bocconi di Milano e all’Università di Torino, viticoltore nel suo podere a Dogliani, raffinato collezionista di libri rari, giornalista de “La Stampa”, “Corriere della Sera” e “The Economist”, direttore di riviste scientifiche come la “Riforma Sociale” e la “Rivista di storia economica”, Governatore della Banca d’Italia dal 1945 al 1948, Presidente della Repubblica dal 1948 al 1955. Il percorso della mostra si articola in più sezioni affidate a studiosi coordinati da Pierluigi Ciocca: dall’infanzia alla prima guerra mondiale, agli anni oscuri del fascismo e della guerra, alle proposte einaudiane per l’Europa, alla Consulta e alla Costituente, dove nacquero le nuove istituzioni democratiche, alla ricostruzione economica come Governatore della Banca d’Italia e Ministro del Bilancio, fino alla Presidenza della Repubblica. Le opere in mostra, oltre a far luce sulla figura di Einaudi, concorrono alla ricostruzione della memoria storica dell’Italia.
Nel sito della mostra, si possono ripercorrere tutte le sezioni della mostra, cliccando su “La mostra”.

La Redazione di Cartalibera suggerisce ai propri lettori di visitare tale interessantissima mostra che resterà aperta fino a domenica 25 gennaio 2009 (ingresso gratuito).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *