A Bernardo Caprotti il 2° Premio Controcorrente in memoria di Luca Hasdà

Lunedì 15 ottobre presso il Museo di Storia Contemporanea di Milano si è svolta la seconda edizione del Premio Controcorrente in memoria di Luca Hasdà.

Il premio è stato assegnato a Bernardo Caprotti, imprenditore milanese nel campo della grande distribuzione (Esselunga).

“Caprotti ha costruito una grande impresa con il proprio lavoro, nuotando controcorrente e sfidando i “veri” poteri forti. L’imprenditore ha rotto il suo tradizionale riserbo per denunciare le alterazioni del mercato e della concorrenza nel settore della grande distribuzione generati dalle COOP, grazie a privilegi fiscali e legami con l’apparato comunista” recita la motivazione.”

Effettivamente con il suo recente libro-denuncia (“Falce e Carrello” – Ed. Marsilio) Caprotti  racconta ciò che ha dovuto subire per mano delle Coop. Dai primi contatti con il gigante “rosso” della grande distribuzione fino alle polemiche degli ultimi mesi, il fondatore di Esselunga ricostruisce un confronto pluridecennale scambiato fino a poco tempo fa per normale concorrenza ma che, secondo l’autore, aveva il solo scopo di far sparire la sua azienda dal mercato.

Ha denunciato le distorsioni della concorrenza  attraverso un vero e proprio controllo del territorio che impedisce a terzi di entrare e lavorare in certe zone del paese con vari sistemi: piani regolatori; creazione di continue difficoltà per il rilascio delle licenze commerciali; oppure licenze lasciate scadere , ma poi prontamente girate alle Coop; forti condizionamenti di sindaci e assessori; strane decisioni di Sovrintendenze; velate minacce ai costruttori (vedasi in particolare le regioni: Emilia; Toscana; Liguria; Umbria). Il controllo del territorio comporta una tendenza al monopolio: è questa che Caprotti ha  denunciato all’Unione europea, al Commissario alla concorrenza, Neelie Kroes.

Il premio è stato assegnato dal comitato di redazione del nostro giornale on line di ispirazione liberale Cartalibera (www.cartalibera.it) sulla base delle diverse segnalazioni ricevute dai nostri lettori.

Il premio, che nella scorsa edizione era stato assegnato a Magdi Allam, è rivolto ad un personaggio della cultura, dell’imprenditoria o della società che ha dimostrato di sapersi muovere controcorrente, con spirito libero, anticonformismo e autonomia di pensiero.

Durante la premiazione, svoltasi al Museo di Milano, è stato inoltre assegnato anche un premio alla memoria di Edgardo Sogno, eroe della Resistenza, encomiato con la medaglia d’oro al Valore Militare, con la motivazione “ha combattuto controcorrente i totalitarismi fascista e comunista, mettendo a rischio la vita per gli ideali di libertà che lo animavano”.

Il premio ai due personaggi “politically uncorrect” è dedicato alla memoria di Luca Hasdà, morto 12 anni fa a soli 34 anni: il più giovane consigliere comunale milanese, eletto a soli 19 anni nelle liste del partito liberale italiano. Nei due mandati elettivi si distinse per il coraggio nel denunciare sprechi di denaro pubblico e cattiva amministrazione, anticipando “tangentopoli”. Tra i casi più noti da lui sollevati (nel decennio ’80-’90) la gestione del Teatro della Scala e gli appalti delle società municipalizzate.

2 comments for “A Bernardo Caprotti il 2° Premio Controcorrente in memoria di Luca Hasdà

  1. 21 luglio 2014 at 16:52

    Margareth from United Kingdom, August 30, 2012 at 5:41 PM Hotel San Luca was wonderful! We arervid late evening and received a very warm welcome. Througout our stay all staff were extremely helpful. Our room was very good very clean: lots of good quality toiletries: able to control air-conditioning: well-stocked mini-bar. Fabulous breakfast every morning: staff very good Shame we had to leave.

  2. 5 luglio 2014 at 17:04

    Margareth from United Kingdom, August 30, 2012 at 5:41 PM Hotel San Luca was wonderful! We arevird late evening and received a very warm welcome. Througout our stay all staff were extremely helpful. Our room was very good very clean: lots of good quality toiletries: able to control air-conditioning: well-stocked mini-bar. Fabulous breakfast every morning: staff very good Shame we had to leave.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *