“Richiamano le Classi” (nel ricordo di BRUNO LAUZI)

Ve l’hanno già detto e se così non è, ve lo dico io: Bruno Lauzi ha trascorso a Varese gli anni della sua ‘vera’ formazione.
Sì, certamente, apparteneva alla cosiddetta e famosissima scuola dei ‘cantautori genovesi’ ma arrivò tra noi alla vigilia della maturità liceale per rimanere fin verso i trentacinque anni.
In città, a volte semisdraiato sullo scassatissimo divano collocato a lato del tavolone giallo che dominava la sala delle riunioni nella sede di via
Bernascone del Partito Liberale, chitarra alla mano, nel mentre, silenzioso, lo ascoltavo,  ha composto la sue più belle canzoni.
Per quanto mi riguarda, proprio in memoria di quelle antiche consuetudini vissute sotto il vigile occhio del segretario provinciale del PLI Piero Chiara, ho voluto che Bruno presentasse a Varese dapprima una sua raccolta di poesie e poi, un anno fa all’incirca, il suo unico romanzo.
In entrambe le occasioni, una vero e proprio ‘rientro alla base’ per un Lauzi festeggiato da un numero quasi infinito di amici e felice davvero fra loro.
“Richiamano le classi”, diceva negli ultimi tempi di vita Vittorio Sereni.
“Il bosco dei viventi dirada, si svuota la platea”, scriveva Chiara, aggiungendo: “Spero di essere l’ultimo ad andarmene”.
Così, ovviamente, non è stato per lui né per Brunetto.
Così non sarà per me!

5 comments for ““Richiamano le Classi” (nel ricordo di BRUNO LAUZI)

  1. 6 febbraio 2016 at 09:45

    I see, that your website needs unique & fresh content.
    I know it’s hard to write content manually everyday, but there is solution for this.

    Simply search in google for: Imcad’s Essential Tool

  2. 29 gennaio 2016 at 16:54

    Very interesting post, your website can go viral,
    you need some initial traffic only. But how to get initial traffic???
    There is one tricky method. Search in google for: Bisserie’s viral traffic

  3. 28 gennaio 2016 at 13:41

    I see your website needs some fresh content, i know writing takes a lot of time,
    but there is solution for this hard task, simply type in google:
    Mamjo’s article tool

  4. 21 luglio 2014 at 19:13

    1b9The core of your writing while anraepipg reasonable originally, did not work properly with me personally after some time. Somewhere throughout the sentences you managed to make me a believer unfortunately just for a while. I still have got a problem with your jumps in logic and one would do nicely to fill in those breaks. In the event you can accomplish that, I would surely end up being impressed.

  5. 6 luglio 2014 at 18:54

    Hey there. I hope you’re having a good wekeend. It’s been cold and rainy here. Our internet keeps going out so I did want to leave a comment on your blog. Take care. Have a great week. Cheers!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *