Qualcosa di liberale

Il liberalismo è la dottrina che si assume la difesa e la realizzazione delle libertà individuali e collettive. E’ l’istituzionalismo liberale che crea le condizioni perché la libertà dell’individuo trovi espressione nella sua partecipazione alle scelte pubbliche, perché il governo sia costantemente sottoposto a controlli, in primo luogo attraverso la divisione e l’equilibrio dei poteri, perché venga garantito un ricambio degli organi esecutivi pacifico e frequente, perché siano assicurate libertà di pensiero, di stampa, di riunione e siano tutelati i gruppi di minoranza. In Italia, oggi, quasi tutte le forze politiche si dichiarano in qualche modo liberali. Molto spesso, purtroppo, queste dichiarazioni sono frutto di ignoranza, di ipocrisia o addirittura di deliberata volontà di disinformazione culturale. Nel mondo politico italiano emerge ogni giorno di più l’assenza di una vera cultura liberale.

Eppure, mai come oggi, idee e politiche liberali sono necessarie per scuotere il Paese e allontanarlo dal rischio di un declino. Noi crediamo che il liberalismo sia il naturale termine di riferimento di quanti si riconoscono nei valori che sono alla base della civiltà moderna occidentale. Essere liberali significa credere in un sistema di valori, primi dei quali il rispetto per gli altri, lo stato di diritto, il metodo del dubbio nell’affrontare i problemi, la libertà di impresa e di mercato, la conseguente limitazione della presenza pubblica ai soli campi in cui è indispensabile ed insostituibile. Proposito di questo manifesto è di risvegliare lo spirito liberale che è nelle coscienze di quanti hanno la consapevolezza che è la libertà la condizione perché ciascuno sia padrone di sé stesso. Lo scopo non è di creare un partito, ma di fare in modo che uomini e gruppi che si ispirano alle idee e al metodo liberali si ritrovino idealmente traendosi dal disagio di vedere ignorati e a volte persino banditi i principi del liberalismo, per dedicarsi alla missione di ravvivarli, diffonderli e far sì che incidano nelle azioni di governo.

Il risveglio degli ideali liberali può suscitare una forza rigeneratrice capace di sviluppare energie nuove, rinvigorendo nel contempo vecchi, ma non sorpassati valori. C’è stato certamente in questi ultimi anni il tentativo di informare il governo del Paese a principi liberali, ma a difendere questo indirizzo sono stati in pochi, anche nella maggioranza. Alle speranze di rinnovamento e modernizzazione di istituzioni e strutture, che erano e sono tutt’ora nelle aspettative dei cittadini, non hanno dato purtroppo miglior contributo i cosiddetti poteri forti, arroccati nella miope tutela del loro “particulare”. Gli interessi conservatori delle corporazioni e delle lobby di potere, da sempre alleati della cultura statalista e assistenziale, hanno di fatto, a volte inconsapevolmente, ma non di rado intenzionalmente, bloccato le speranze di un “new deal” liberale italiano. I firmatari di questo manifesto si impegnano a diffondere, con scritti, discorsi e azioni, i germi del liberalismo negli ambiti culturali, sociali e politici in cui agiscono. Scrissi questo manifesto nel 2004. L’intenzione era di diffonderlo. Non lo feci perché non apparisse come il tentativo di creare un nuovo partito. Fu una decisione responsabile e un atto di lealtà nei confronti della maggioranza politica di questi anni difficili.

4 comments for “Qualcosa di liberale

  1. 20 febbraio 2016 at 21:09

    It’s awesome to visit this website and reading the views of
    all mates concerning this paragraph, while I am also eager of getting know-how.

  2. 19 febbraio 2016 at 10:11

    Hello, this weekend is good for me, as this time i am reading this impressive informative article here at my house.

  3. 21 luglio 2014 at 19:31

    THX that’s a great anrwse!

  4. 6 luglio 2014 at 23:41

    nike air max ltd En gc3a9nc3a9ral, le nombre de megssaes de blog ont des images de tous les megssaes blog dans tous les blogs?. Je suis c3a0 la recherche pour un nombre moyen pour les Etats-Unis et dans le monde ..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *