I sondaggi di Cartalibera

Cartalibera propone nella home page, nella sezione a destra in basso, dei sondaggi periodici su temi di attualità. La partecipazione dei nostri lettori è sempre numerosa e appassionata.

Vediamo i risultati più recenti.

Chi vorresti come senatore a vita? Ha prevalso Raimondo Vianello con il 31%, seguito da Oriana Fallaci, con il 29%, Emma Bonino con il 23% e Mike Bongiorno con il 16%. Un esito combattutto, a dimostrazione che si tratta di personaggi che, a diverso motivo, sono apprezzati da chi ci legge. Non è solo un gioco, però, Raimondo Vianello meriterebbe davvero la nomina secondo noi (le ragioni le ha scritte su Cartalibera Gianbattista Rosa). Comunque la nomina di Pininfarina da parte del capo dello Stato non ci dispiace. Ai numerosi critici, ahimè, dei partiti della maggioranza che si sono lamentati per l’orientamento a sinistra di tutte le nomine di Ciampi ricordiamo che Pininfarina, già eurodeputato del PLI, è sempre stato uomo di centrodestra, oltre che imprenditore capace e famoso nel mondo.

Da pochi giorni si è concluso il sondaggio per assegnare il Premio “Controcorrente Luca Hasdà”. Ha prevalso Magdi Allam con il 46,58%, battendo Ariel Sharon (24,66%) e, alla distanza, Emma Bonino (10,96%), Vittorio Feltri e Pietro Ostellino (entrambi con l’8,90%). Forse sarebbe stato giusto dividere il premio, alla prima edizione, in più sezioni, perchè a livello internazionale il coraggio di Sharon trova un riconoscimento unanime, ma non c’è dubbio che Magdi Allam oggi in Italia è il personaggio più controcorrente che vi sia. Incarna pienamente lo spirito libero e l’anticonformismo che facevano apprezzare Luca Hasdà a chi lo conosceva. Nel corso della cerimonia di ricordo di Luca nel decennale della sua scomparsa, che abbiamo organizzatio a Milano il 10/11 ottobre, c’era già chi diceva che sarà difficile trovare un personaggio della levatura morale, dello spessore culturale e dell’onestà intellettuale di Allam l’anno prossimo, per la seconda edizione del premio. Il nostro giornale, che ha promosso l’iniziativa, avvalendosi di una autorevolissima Commissione, ha assegnato un premio speciale anche ad un ente, l’Istituto Bruno Leoni, uno dei più importanti think tank liberali non solo in Italia, ma nel mondo.

E veniamo all’ultimo sondaggio, cioè quello in corso (sarà aperto ancora qualche settimana), in cui si chiede quale sarebbe il candidato premier ideale per il centrodestra. Ad oggi prevale Silvio Berlusconi, ma (sorpresa) è seguito ad un’incollatura dal nostro Mauro della Porta Raffo, la cui candidatura è stata peraltro già “lanciata” sulla prima pagina del Corriere della Sera. Raffo batte (di poco) anche Mario Monti. In fondo alla classifica, staccatissimi, Fini e Casini. Certo, questo è il giudizio dei nostri lettori, che però dei valori liberali originari della Casa della libertà sono probabilmente i più sinceri sostenitori. Comunque le votazioni sono aperte ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *