Cuba: siamo con Vaclav Havel e non con questa Europa

Nei giorni scorsi i Ministri degli Esteri dei 25 Paesi europei hanno approvato un documento per la “sospensione temporanea” delle sanzioni imposte a Cuba nel giugno del 2003. Dette sanzioni erano state decise  uando il regime cubano arrestò 75 oppositori e condannò a morte 3 cittadini che avevano dirottato una barca per far rotta verso gli Stati Uniti.

Le misure (sanzioni) consistono in restrizioni delle visite ufficiali di alto livello nell’isola, una minor presenza europea negli eventi culturali e l’invito dei dissidenti alle feste nazionali nelle ambasciate dei Paesi UE e a Cuba.

Nel novembre scorso Castro libera 14 detenuti per motivi politici e poi su forti pressioni del premier spagnolo Zapatero (esperto in diserzioni), che già nel maggio ’04 si era espresso contro le sanzioni diplomatiche, la UE, come segnale di buona volontà, decide di riallacciare i rapporti con Cuba.

In un primo momento i governi di Olanda, Polonia, Cechia e Slovacchia si dichiarano non favorevoli senza nuovi e chiari segnali di inversione di tendenza nelle misure repressive da parte del regime castrista.

Invece poi passa la linea Zapatero e si decide, con una soluzione di compromesso, di riavviare comunque i contatti con il regime castrista, ma con l’impegno di riesaminare tale misura entro il prossimo luglio

Il Ministro italiano Fini dichiara: “Se a luglio non cambia nulla, l’Unione europea tornerà alla situazione precedente”.

Nonostante queste dichiarazioni, il comportamento del governo italiano, in questa vicenda, ci ha stupito; il silenzio di Berlusconi, altrettanto.

L’ex-Presidente della Repubblica ceca Vaclav Havel, grande combattente per la libertà sotto il regime comunista del tempo, invece, in un articolo apparso domenica scorsa su “Il Corriere della sera” denuncia duramente l’Europa di riaprire le porte al dittatore Fidel Castro e chiuderle invece ai suoi oppositori interni.

Scrive Havel:” Difficilmente riesco a pensare per la Unione Europea un modo migliore per disonorare i nobili ideali di libertà, eguaglianza e diritti umani sposati dall’Unione – principi, invero, riaffermati nella Carta costituzionale. Per proteggere i profitti delle multinazionali europee nei loro alberghi all’Avana, l’Unione smetterà d’invitare le persone di mente aperta alle ambasciate della UE, e capirà chi è da escludere dall’espressione sul viso del dittatore e dei suoi sodali. Difficile immaginare un patto più vergognoso.

E’ suicida per la UE attingere alle peggiori tradizioni politiche europee, il cui denominatore comune è l’idea che si debba essere arrendevoli col male, e che il modo migliore per conseguire la pace passi attraverso l’indifferenza verso l’altrui libertà. E’ vero l’esatto contrario: politiche del genere esibiscono indifferenza per la propria libertà e preparano la via alla guerra”.

Parole sacrosante. Per questo noi siamo con Vaclav Havel e non con questa Europa, a dir la verità un po’ vile.

E’ di oggi la notizia  che due dissidenti cubani invitati, non potranno partecipare al Congresso nazionale dei Ds a Roma perché le autorità cubane impediscono loro di uscire liberamente dal Paese.

I due dissidenti sono Manuel Cuesta Morua, rappresentante della Csdc (Corrente socialista democratica cubana) e Vladimiro Roca.

Nei giorni stessi in cui l’Unione europea sospende le sanzioni, la strategia repressiva del regime comunista di Cuba non si ferma.

2 comments for “Cuba: siamo con Vaclav Havel e non con questa Europa

  1. Jie
    21 luglio 2014 at 19:02

    I have realized that over the cruose of creating a relationship with real estate managers, you’ll be able to get them to understand that, in every real estate transaction, a payment is paid. Ultimately, FSBO sellers tend not to save the commission payment. Rather, they struggle to win the commission by means of doing a agent’s job. In completing this task, they invest their money and also time to execute, as best they’re able to, the responsibilities of an adviser. Those assignments include exposing the home by way of marketing, introducing the home to willing buyers, constructing a sense of buyer desperation in order to prompt an offer, making arrangement for home inspections, managing qualification investigations with the loan company, supervising repairs, and assisting the closing of the deal.

  2. 6 luglio 2014 at 18:02

    Actually, I want to order a ctuolagae from Havel’s Sewing. There was a link to order a ctuolagae and to receive free scissors. I tried it and it came up that Havel did not service that zip code. Can you help me. Thank you, Sara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *