LA CURIOSA RAGIONE PER CUI SANDERS NON SARA’ PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI

Parecchi mesi fa, agli albori delle primarie democratiche USA, su queste pagine indicavo come favorito uno sconosciuto giovane sindaco gay di una cittadina grande come Sesto San Giovanni, dal nome improbabile, Pete Buttigieg, procurandomi benevole sfottiture da parte di qualche amico, che oggi tende ad attribuirmi invece misteriose doti divinatorie. Per considerarlo un ragionevole outsider, in realtà bastava guardare i concorrenti, privi chi di idee, chi di carisma, chi di ragionevolezza, e chi di tutte e tre.

Share

Impegni e conti pubblici

Impossibile prevedere riflessioni serie su debito pubblico e sistema tributario
Il 2020 dal punto di vista della politica economica sembra già segnato: il Pil salirà in linea con le (minime) attese sottolineando ancora una volta la distanza dall’Europa. Riparleremo, ma non per migliorarli, di Quota 100 e reddito di cittadinanza. Impossibile prevedere riflessioni serie su debito pubblico e sistema tributario

Il 2020 è appena cominciato e, dal punto di vista della politica economica, si è molto probabilmente già concluso. Naturalmente, mese dopo mese, ci appassioneremo a questo o a quel tema ma la sostanza è già lì, davanti ai nostri occhi. Sul fronte delle guerre commerciali la tregua sino-americana non appare tale da invertire gli umori dei mercati.

Share

Progetto per la formazione delle libertà: il nuovo libro di Raffaello Morelli

Questo libro di piccolo formato illustra perchè in Italia sia decisivo costruire la Formazione delle Libertà.

Le grandi carenze del paese derivano soprattutto dal buco di liberalismo civile. L’individuo è il cardine delle libertà, ma da noi resta un fantasma: nonostante che il mondo funzioni con i miliardi di individui viventi e sia impossibile prescindere dallo spirito critico di ogni umano sul territorio con la sua diversità. 

Tra questa miriade di individui, i conflitti sono fisiologici, e per  dirimerli vanno rispettate le regole che i cittadini si danno per relazionarsi e fare le scelte Quindi la misura di ogni libertà politica non è l’assenza di regole. Al contrario. Servono regole di qualità che diano spazio all’esercizio dello spirito critico individuale. 

Share

Nancy Pelosi D’Alesandro

Nancy Pelosi – politicamente una ‘figlia d’arte’ (il padre essendo stato Sindaco di Baltimora) – è per i democratici alla Camera dei Rappresentanti USA dal 1987, eletta in California nel novembre del precedente anno.
Avendo vinto nuovamente (dal 1986, invariabilmente, ogni due anni) in occasione delle Mid Term 2018, vede scadere il suo attuale mandato il 3 gennaio 2021.
Naturalmente, essendo la Donna (con la D maiuscola) che è, intende riproporsi a novembre e in tale prospettiva affronterà, per ottenere la candidatura una diciottesima volta (!!) nel suo Distretto (oggi, il dodicesimo locale mentre in precedenza aveva vinto nel quinto e nell’ottavo), le Primarie il prossimo 3 marzo.
È storicamente la sola Donna americana ad essere arrivata alla carica di Speaker della Camera.
E ben due volte.

Share

In memoria di Vladimir Bukovskij

Un ricordo di Vladimir Bukovskij, primo presidente dei Comitati per le Libertà
E’ stato a Milano, nel 1999, che ho incontrato per la prima volta Vladimir Bukovskij, il nostro futuro Presidente generale, l’eroe della resistenza antisovietica, colui che ci ha appena lasciato all’età di 76 anni. Era un personaggio importante, un uomo capace di far fronte ai gulag e alle torture, eppure poco conosciuto in Italia e poco amato in Occidente, forse perché la sua sola esistenza suonava come un rimprovero verso l’inerzia dei più. Allora ho stabilito con lui un rapporto fondato sulla comunanza di ideali, e ne è nato il nostro movimento internazionale, i Comitati per le Libertà, da cui discende il sito Libertates. Eletto nel 2001 alla presidenza , il passo successivo è stato quello di istituire il Memento Gulag, la giornata alla memoria delle vittime del totalitarismo rosso. La data è stata fissata al 7 novembre, anniversario tragico della Rivoluzione d’Ottobre (secondo la denominazione del calendario giuliano).

Share

Si sono dimenticati il Nord?

Promosso in collaborazione con Carta Libera e Strade con la partecipazione de I Liberali. 

Convegno “Si sono dimenticati il Nord?”, registrato a Milano venerdì 29 novembre 2019 alle 18:01.
L’evento è stato organizzato da Energie per l’Italia e Lista +Europa.

Sono intervenuti: Edoardo Croci (direttore di Cartalibera), Piercamillo Falasca (vice segretario, Lista +Europa), Carlo Scognamiglio (professore), Benedetto Della Vedova (segretario, Lista +Europa), Stefano Parisi (segretario nazionale di Energie per l’Italia), Alberto Mingardi (direttore dell’Istituto Bruno Leoni), Elisa Serafini (presidente del Forum Economia e Innovazione), Erminia Mazzoni (portavoce di Meridioni e Paralleli), Fabio Scacciavillani (portavoce de Gli Immoderati), Marco Marazzi (coordinatore di Più Europa Milano), Maurizio Petrò (segretario organizzativo nazionale di Energie per l’Italia).

Share